Press ESC to close

10 consigli per rimuovere le macchie di umidità dalle pareti dipinte

Quando il livello di umidità nella tua casa è troppo alto, può mettere in pericolo la tua casa ma anche la tua salute. Tracce di muffa sulle giunture o sulle pareti, lo scrostamento della carta da parati o la comparsa di appannamento sul vetro della finestra dovrebbero allertarvi. Quando l’atmosfera è pesante e umida, possono apparire macchie sulle pareti e causare il distacco della vernice. Per rimuovere queste tracce è necessaria una regolare manutenzione della casa. Scopri le soluzioni per eliminare queste macchie di umidità e garantire la longevità della tua casa.

Una ventilazione insufficiente, la mancanza di impermeabilizzazione e uno scarso isolamento delle pareti possono creare un eccesso di umidità in una casa. L’umidità viene calcolata utilizzando il tasso di igrometria. Quest’ultima deve essere intorno al 50% affinché l’atmosfera sia considerata salubre. Quando il livello di umidità supera il 65%, può essere pericoloso per la salute e per la casa. E per una buona ragione, oltre a deteriorare la qualità delle pareti, l’umidità in eccesso può essere accompagnata da muffe, funghi e batteri che possono nuocere alla salute. Infatti, l’esposizione prolungata all’umidità può causare malattie croniche, problemi respiratori o allergie. In questo articolo, scopri suggerimenti per rimuovere le macchie di umidità dalle pareti e prevenire la rottura della vernice.

Macchia di umidità

Come riconoscere una macchia umida?

Sulle pareti e sul soffitto può formarsi un’umidità eccessiva. Potrebbe rivelare un alone, macchie o bolle sulla carta da parati. A volte si possono vedere sbucciature di vernice e tracce di muffa sui mobili o sulle pareti. I mobili in legno potrebbero deteriorarsi e in casa potrebbe apparire un odore di muffa. Quando sulle pareti compaiono macchie marroni o grandi punti luminosi, possiamo sospettare un elevato livello di umidità in casa.

Quando l’umidità è causata da perdite o infiltrazioni, generalmente compaiono macchie sul soffitto. Quando l’umidità è causata da condensa, risalita di capillari o addirittura perdite e infiltrazioni, queste macchie sono visibili sui muri di casa. In realtà l’umidità è presente ovunque in casa e può causare la formazione di macchie ostinate in diverse stanze della casa. Esistono due tipi di macchie causate dall’umidità:

Nuovi spot

Quando la macchia umida compare in seguito ad un’infiltrazione o ad una fuga, la macchia assume un colore diverso da quello del resto della parete. In genere è sufficiente trattare la causa perché questa macchia scompaia senza lasciare traccia. Tuttavia, quando la causa di una perdita è un tubo ricoperto di ruggine, la macchia può diventare ostinata e difficile da rimuovere.

Vecchie macchie

Quando la fonte di umidità è vecchia, possono apparire macchie insolite. A volte la parete si riempie di macchie di muffa dall’aspetto brunastro a causa di una perdita, infiltrazione o condensa che dura da molto tempo. In alcuni casi la risalita dell’acqua per capillarità provoca la comparsa di una macchia con una sorta di polvere bianca.

Inoltre, se una macchia di umidità ha un aspetto insolito, potrebbe trattarsi di un fungo. In questo caso è meglio non tentare di pulire la macchia ma chiamare un professionista per eliminare questi parassiti dalla vostra casa.

Umidità sul muro

Come togliere le macchie di umido dai muri?

Per rimuovere le macchie di umidità è necessario seguire dei passaggi specifici. Devi prima conoscere il tipo di macchia che stai affrontando.

Se si tratta di una macchia di muffa bisogna:

  • Asciugare il muro per trattare l’origine della macchia, cioè l’umidità, ed evitare così la comparsa successiva di altre macchie;
  • Rimuovere la muffa in eccesso utilizzando un panno asciutto;
  • Pulisci il muro strofinando delicatamente la macchia con un panno umido inumidito con smacchiatore. Fai attenzione a non strofinare troppo forte perché rischi di scheggiare la vernice;
  • Lasciare asciugare il muro dopo averlo passato con un panno pulito per eliminare eventuali tracce di umidità.

Se si tratta di una macchia causata dalla risalita dei capillari:

Se notate depositi biancastri sulle pareti è perché l’origine dell’umidità è l’acqua che risale per capillarità. Questa polvere si chiama salnitro. Si forma quando i sali minerali entrano in contatto con l’aria ambiente. Ciò potrebbe causare il deterioramento del materiale. In questo caso a volte è necessario fare dei lavori più estesi per asciugare i muri.

10 consigli per rimuovere le macchie di umidità dal muro

Le macchie di umidità possono apparire tenaci e rovinare l’aspetto della tua casa.

Rimozione macchie di umidità dal muro

Ma non preoccuparti, ci sono alcuni suggerimenti che possono aiutarti a rimuovere quelle macchie ostinate dal muro.

1. Bicarbonato di sodio

Economico e pratico, il bicarbonato di sodio può essere utilizzato per tutti i tipi di lavori domestici. Deodorante, disinfettante ma anche un ottimo smacchiatore , conquista sempre più famiglie che lo ritengono indispensabile. Per rimuovere le macchie di umidità è sufficiente diluire due cucchiai di bicarbonato in mezzo bicchiere d’acqua. Mescolare poi fino ad ottenere una pasta omogenea. Quindi, stendere la pasta sulle zone umide utilizzando una spugna.

2. Talco

Il talco ha usi sorprendenti nella vita di tutti i giorni. Questa sostanza, che può presentarsi sotto forma di polvere bianca o liquido, è composta principalmente da silicio e magnesio. Può essere un ottimo alleato contro le macchie più ostinate ed elimina gli odori sgradevoli che possono infiltrarsi nella tua casa. Inoltre, il talco ha proprietà assorbenti e può combattere l’umidità in eccesso in alcune stanze della casa. Per rimuovere una macchia di umidità è sufficiente cospargere del borotalco sulla zona umida e stenderlo con un panno asciutto. Lasciare agire il prodotto per 10-15 minuti, quindi ripetere l’operazione fino alla scomparsa della macchia.

3. Carbone

Il carbone si ottiene dalla combustione incompleta del legno. Molto efficace nell’assorbire l’umidità in casa, il carbone può esserti di grande utilità. Per prevenire e alleviare l’umidità, mettere alcuni pezzi di carbone nei barattoli senza chiudere il coperchio. Grazie a questo consiglio potrai eliminare l’umidità e trovare un ambiente gradevole.

Olio dell'albero del tè

4. Olio dell’albero del tè

Conosciuto per le sue proprietà antifungine e antisettiche, l’olio dell’albero del tè è essenziale. Costituisce uno scudo imbattibile contro muffe e batteri dannosi per la salute. Per utilizzare questo ingrediente, mescolare due cucchiai di olio essenziale di tea tree con due tazze d’acqua. Quindi posizionare il tutto in uno spruzzatore e spruzzare le macchie di umidità. È necessario lasciare agire il prodotto per qualche ora e poi ripetere l’esperienza se la macchia sembra resistente.

5. Gomma arabica

Pochi conoscono la gomma arabica eppure questo ingrediente è ricco di virtù. La gomma arabica o la gomma d’acacia possono aiutare a ridurre l’umidità in casa. Inoltre, la gomma arabica elimina gli odori sgradevoli e dona un profumo unico ai tuoi interni. Per rimuovere l’umidità, metti la resina in un contenitore di vetro e poi posizionalo nella zona della tua casa dove tendono ad apparire macchie di umidità. Puoi metterlo nei tuoi armadi, nei tuoi cassetti, nel tuo bagno o anche nella tua cucina.

6. Aceto di mele

Alleato della salute, l’aceto di mele ha riscosso un grande successo negli ultimi anni. E per una buona ragione, questo ingrediente è ricco di enzimi che migliorano la digestione e favoriscono l’eliminazione delle tossine. Oltre alle sue qualità nutrizionali, questo prodotto può essere utilizzato in varie attività domestiche. Per pulire più superfici e prevenire la muffa , basta mescolare una tazza di aceto di mele con tre litri di acqua. Versare poi la soluzione sulle superfici umide e lasciare agire per 20 minuti. Rimuovere l’umidità in eccesso utilizzando un panno asciutto.

Sale marino contro l'umidità

7. Sale marino

Il sale marino si ottiene dall’evaporazione dell’acqua marina, questo sale è uno dei più antichi ed è tuttora semplice e molto economico. Per combattere l’umidità in casa è sufficiente mettere una piccola quantità di sale in più contenitori, quindi distribuirli nelle diverse stanze della casa. Le sue proprietà assorbenti possono ridurre i livelli di umidità e garantire un’atmosfera sana.

8. Candeggina

Questo non è il consiglio più ecologico, ma può tornare utile in casi estremi o se altri rimedi non funzionano. Infatti, la candeggina viene spesso utilizzata per disinfettare varie superfici o per far sembrare nuovi i vestiti bianchi. Per utilizzare questo prodotto e rimuovere una macchia di umidità, versare un po’ di candeggina sulla macchia in questione. Successivamente, strofinare delicatamente con un panno inumidito con acqua. Oltre a pulire la superficie, questo prodotto agisce efficacemente per eliminare germi e batteri che possono compromettere la salute.

9. Un deumidificatore elettrico

Un deumidificatore d’aria è un dispositivo utilizzato per ridurre il livello di umidità in alcune stanze della casa. Che sia in bagno, in camera da letto, in soggiorno o in soffitta, l’umidità può avere ripercussioni sulle pareti, ma anche sui mobili e soprattutto sulla salute. Utilizzando un deumidificatore, l’aria umida viene aspirata attraverso un filtro e poi trasformata in vapore prima di essere catturata sotto forma di acqua. Quindi, il dispositivo diffonde aria fresca per ventilare la stanza.

10. Ventilazione continua

Ovviamente, per combattere l’umidità ed evitare le sue spiacevoli conseguenze, bisogna optare per una ventilazione costante della propria casa. Questa è la regola d’oro per rinnovare l’aria ed eliminare l’umidità in eccesso. In questo senso si consiglia di arieggiare quotidianamente gli ambienti più esposti all’umidità per almeno 10 minuti. Questo vale sia per la cucina che per il bagno.

Inoltre, se vuoi purificare l’aria della tua casa, puoi optare per una di queste 6 piante dalle proprietà disintossicanti.

Copy