Prendendoti cura delle tue tende e mantenendole regolarmente, ne allungherai la durata preservandone l’aspetto. In questo articolo ti mostreremo come farlo utilizzando soluzioni naturali e delicate che non contengono sostanze chimiche.

Le nostre tende non solo ci proteggono da sguardi indiscreti, dal freddo d’inverno e dal caldo d’estate, ma rappresentano anche un  vero e proprio patrimonio estetico per i nostri interni . Tuttavia, finiscono per accumulare polvere e molta sporcizia. Inoltre, sono uno dei luoghi che le persone trascurano maggiormente. Per ripristinare il loro splendore, ecco cosa puoi fare. Consigli, consigli naturali e riflessi da adottare.

Manutenzione tende – fonte: spm

Affinché le tende siano sempre in buone condizioni, è importante pulirle in media 3 o 4 volte l’anno. Se hai bambini e animali domestici, potrebbe essere meglio riconsiderare il numero di sessioni di pulizia.

Tende bianche – fonte: spm

L’aspirapolvere

Per eliminare residui, polvere e sporco l’ideale è passare l’aspirapolvere. Per velocizzare il compito, è meglio prendere l’abitudine di farlo una volta alla settimana. Assicurati anche di fare attenzione con le tende delicate come quelle fatte di rete o pizzo. Quindi usa un’aspirazione debole. Inoltre, non trascurare  i bordi degli anelli e dell’asta.

Pulitore a vapore

Lo scopo principale dell’utilizzo di un pulitore a vapore è rimuovere le rughe, pulire le tende e disinfettarle. La mossa giusta è iniziare a pulire dall’alto, cominciando dalle bacchette. Successivamente attivare il dispositivo per soffiare il vapore nel tessuto e continuare a muoverlo delicatamente verso il basso. Infine, per un’asciugatura ottimale,  lascia le finestre socchiuse.

Scuoteteli

Per rimuovere rapidamente la polvere dalle tende, è sufficiente scuoterle prendendole dall’alto, cioè dalla posizione degli avvolgibili, quindi spazzare via tutta la polvere che cade tutt’intorno. Quindi utilizzare  un rullo levapelucchi  se i peli degli animali rimangono incrostati sui tessuti.

Le tue tende hanno un brutto aspetto, sono particolarmente macchiate, sporche e emanano cattivi odori? è ora di rinnovarli e per questo  la prima cosa da fare è tirarli fuori  per pulirli accuratamente subito dopo una buona spolverata come menzionato sopra.

Tende lavabili in lavatrice – fonte: spm

In macchina con Bicarbonato

Se le tende sono adatte al lavaggio in lavatrice, mettile nella lavatrice a freddo con detersivo per piatti. Quindi, toglili prima della centrifuga per asciugarli all’aria. Se hai a che fare con tende macchiate,  versa ½ tazza di bicarbonato di sodio nel cestello  e, subito dopo il ciclo di risciacquo, aggiungi 1 tazza di aceto bianco nel cassetto del detersivo.

Manualmente con bicarbonato

Se l’etichetta sul tessuto del rivestimento indica che non è adatto al lavaggio in lavatrice, starà a te lavarlo a mano utilizzando  una sapiente miscela di ingredienti naturali.

Come smacchiatore , il bicarbonato sarà ancora una volta al centro dell’attenzione per eliminare macchie, odori e sgiallire la tappezzeria. Per fare questo,  prepara una bacinella piena di acqua calda e diluisci 1 tazza di bicarbonato di sodio e ½ di sale.  Mescola delicatamente e lascia che le tende restino in ammollo per 2 o 3 ore. Estrarre il bucato una volta trascorso il tempo, quindi sciacquarlo con acqua tiepida e asciugarlo all’aria.

Se avete la muffa, preparate uno spray composto  da una miscela di acqua saponata e aceto bianco  e poi spruzzatelo sulla zona interessata. Successivamente utilizzare una spugna imbevuta di acqua calda per tamponare. Infine, strofinare delicatamente la superficie con le mani. Inoltre, visto che la muffa riguarda soprattutto le tende del bagno,  ecco 6 modi naturali per farle tornare come nuove.

Questi metodi dimostrano inoltre  che non è necessario ricorrere a prodotti chimici per ottenere  risultati di pulizia convincenti .

Copy