Press ESC to close

5 consigli per rimuovere il calcare da un rubinetto

Dì NO al calcare! Non importa quanto tu stia attento, finisce sempre per rimanere bloccato sui rubinetti del bagno, sulle pareti e sulle cabine della doccia, nei servizi igienici e persino negli elettrodomestici. Ma è possibile combattere a testa alta contro questo nemico che viene dalle profondità dell’acqua dura. Tutto quello che devi fare è utilizzare soluzioni anticalcare per rimuovere il calcare che rovina l’estetica dei tuoi rubinetti. Ecco alcuni consigli rapidi e pratici per sbarazzarsi di questo problema in modo facile ed efficace!

Quali sono le cause del calcare sui rubinetti?

Il principale colpevole è l’acqua dura che utilizziamo, che è ricca di calcare. Per chi non lo sapesse, quest’ultima è una roccia idrosolubile composta da carbonato di calcio e magnesio. Di conseguenza, i minerali si depositano sulle pareti formando tracce e residui bianchi di incrostazioni, spesso difficili da rimuovere. Questi depositi di calcare sono visibili sulla superficie esterna del rubinetto, soprattutto alla sua base. Ma non è l’unico elemento del bagno impattato dal tartaro.. . Soffioni doccia, wc, stoviglie, possono essere macchiati da tracce di calcare così da lasciare un velo bianco sulla superficie. Che orrore, quando pensiamo che il calcare può causare malfunzionamenti e l’invecchiamento di qualsiasi materiale impattato!

Abbiamo pensato a te e ti abbiamo coperto con un trucco efficace per superare questo inconveniente. Ecco una vera e propria soluzione anticalcare che ti semplificherà la vita; Tieniti forte, brillerà…

Come si rimuove il calcare da un rubinetto?

Rubinetto con tracce di calcare. Fonte: SPM

Hai  ragione a voler sbarazzarti del calcare sui rubinetti. A lungo andare e con l’accumulo di calcare, trasporterà germi e può persino bloccare l’impianto idraulico. A tal fine, i classici trucchi della nonna si stanno rivelando piuttosto efficaci.

1. Aceto bianco e un pezzo di stoffa

Questo primo consiglio è quello di avvolgere un fazzoletto o un pezzo di stoffa attorno al rubinetto per rimuovere le tracce di calcare. A tale scopo:

  1. Portate un pezzo di stoffa e un po’ di aceto bianco
  2. Immergi il tessuto in un bicchiere pieno di aceto bianco;
  3. Avvolgi il panno attorno al rubinetto;
  4. Tutti i vostri servizi igienici.

2. Carta vetrata

Carta vetrata. Fonte: SPM
  1. Utilizzare un altro panno se il primo non è sufficiente per avvolgere l’intero rubinetto;
  2. Lasciare in posa per 20 minuti o più. Per una maggiore efficacia, lasciare in posa per tutta la notte per sradicare le temute tracce di calcare;
  3. La mattina dopo, rimuovere i fazzoletti;
  4. Strofinare delicatamente con un panno asciutto o una semplice spugna. Ammira il risultato!

Non abbiamo bisogno di vantarci delle virtù dell’aceto bianco nella manutenzione della casa. Grazie al suo contenuto di acido acetico, penetra nella superficie delle superfici da pulire per rimuovere calcare, incrostazioni e whiteout dai rubinetti. Un prodotto miracoloso da tenere sempre a portata di mano. È il segreto di tutti gli appassionati di eco-pulizia!

3. Succo di limone

Esatto, non è tutto! Puoi aggiungere succo di limone alla soluzione di aceto. Per fare questo, è sufficiente aggiungere un cucchiaio di succo di limone alla soluzione per aumentarne l’efficacia.

L’acido citrico  nel limone è noto per essere un formidabile disincrostante e sbiancante. Procedi allo stesso modo del trucco del tessuto imbevuto di aceto e dì addio al problema del calcare!

Suggerimento: non lasciare mai segni d’acqua sui rubinetti dopo che sono stati puliti, per non favorire la formazione di calcare causato dall’acqua stagnante.

4. Bicarbonato di sodio

Bicarbonato di sodio e aceto per pulire il rubinetto. Fonte: SPM

Rubinetti, soffioni,  box doccia e altri servizi igienici, il bicarbonato di sodio è un prodotto naturale e soprattutto atossico che combatte il calcare allo stesso modo dell’aceto bianco. Allora, perché privarsene?

  1. Prendi uno spazzolino da denti usato, inumidiscilo e cospargilo di bicarbonato di sodio;
  2. Strofinare la superficie da pulire;
  3. Risciacquare e pulire con un panno asciutto.

5. Bicarbonato di sodio e aceto bianco

  1. Mescolare un cucchiaio di bicarbonato di sodio con qualche goccia d’acqua per formare una pasta;
  2. Applicare la pasta sulla superficie da decalcificare e lasciare in posa per qualche minuto;
  3. Quindi spruzzare con aceto bianco e lasciare schiuma per sciogliere il calcare;
  4. Strofinare delicatamente con uno spazzolino da denti;
  5. Risciacquare e asciugare. Questo è tutto!

Non troverai un detergente e un decalcificante migliore. Lucentezza e pulizia sono tue!

Spargi la voce! Rimuovere il calcare causato dall’acqua arricchita di calcare in bagno non è un’impresa facile. E quando si deposita uno spesso strato di calcare, il problema è più difficile da risolvere. Nel lavandino, nel rubinetto, nella porta a vetri della doccia, nella vasca da bagno, nella doccia, nelle guarnizioni… Dove passa l’acqua, lascia dietro di sé tracce ostinate. Non preoccuparti, perché grazie ai nostri consigli, te ne libererai finalmente una volta per tutte!

Copy