Press ESC to close

5 consigli per sturare il lavandino

Con l’uso e a causa dei residui di cibo il lavello della cucina si intasa. L’acqua poi impiega più tempo a scaricarsi e ristagna nel lavandino, per non parlare dei cattivi odori che emanano dai tubi. Questi inconvenienti possono essere fastidiosi quando si cucina o si lavano i piatti. Scopri come sturare il lavandino con questi consigli facili ed economici.

Il lavello e i tubi devono essere mantenuti per evitare di bloccare il sifone. Quando ciò accade, l’acqua comincia a defluire lentamente nel lavandino e si avvertono cattivi odori. Detto questo, è possibile sturare il lavello in modo semplice ed economico senza ricorrere a uno sblocco chimico.

Lavandino intasato - fonte: spm

Come sturare un lavandino?

  • L’acqua bollente

Il trucco più semplice da provare è far bollire l’acqua. Se l’ostruzione non è rilevante potete facilmente ammorbidirlo per poterlo scolare versando un litro di acqua bollente nel foro di scarico del lavandino. Aprire quindi il rubinetto per verificare il flusso dell’acqua;  se l’ostruzione non è stata rimossa ripetere l’operazione. Se dopo il secondo tentativo il problema persiste, prova uno dei suggerimenti riportati di seguito.

Fai attenzione a non provare questo suggerimento se i tuoi tubi di drenaggio sono realizzati in PVC, che è un materiale plastico.

  • Bicarbonato di sodio e aceto bianco

Questi due prodotti naturali ed economici, molto apprezzati in casa, vi permetteranno  di abbattere i residui che ostruiscono i tubi , in modo da rimuovere l’ostruzione di sporco e grasso. Per fare questo, eliminate prima l’acqua stagnante nel lavandino e versate una tazza di bicarbonato di sodio nello scarico. Lasciare agire per qualche minuto e aggiungere un bicchiere di aceto bianco. Lascia riposare la miscela per 15 minuti, quindi versa acqua bollente nello scarico per eliminare eventuali ostruzioni rimanenti.

Versare nel lavandino l'aceto bianco - fonte: spm
  • Cristalli di soda

Più abrasivi del bicarbonato di sodio, i cristalli di soda ti permetteranno di eliminare i blocchi difficili da rimuovere. Ricordatevi  di indossare i guanti quando li maneggiate.

Per questo consiglio, mescola 3 cucchiai di cristalli di soda con due litri di acqua bollente. Aggiungi una tazza di aceto bianco dopo che i cristalli di soda si sono completamente sciolti e versa la soluzione nel tubo ostruito. Lasciare agire per un’ora.

  • Sale

Sale per sturare lavello - fonte: spm

Facile da usare, il sale è molto efficace per  pulire i tubi , disinfettarli e abbattere le particelle intrappolate.  Per fare questo, versa mezza tazza di sale nello scarico e aggiungi ¼ di tazza di acqua bollente.

Un’altra opzione è mescolare una tazza di bicarbonato di sodio con mezza tazza di sale e versare il tutto nello scarico. Lasciare agire per diverse ore e versare acqua bollente per sciacquare le tubazioni.

  • Gusci d’uovo

Gusci d'uovo - fonte: spm

I gusci d’uovo hanno diversi usi insospettabili che non smettono mai di sorprenderci. Lo sbloccaggio dei tubi è uno di questi. Per fare questo, macinate una decina di gusci d’uovo con mortaio e pestello per ridurli in polvere. Mescolate questa polvere con un bicchiere di aceto bianco e un po’ di acqua calda e versate il tutto nello scarico. Lasciare agire per un’ora e sciacquare i tubi con una buona quantità di acqua bollente.

Come evitare di intasare il lavandino?

Per evitare di ritrovarsi davanti al lavandino intasato è importante adottare alcuni accorgimenti

  • Pulisci i piatti dai residui di cibo prima di lavare le stoviglie  : infatti, quando questi residui passano attraverso il tubo,  si accumulano nel sifone ostruendolo . Valuta anche l’utilizzo di una griglia per filtrare lo sporco e i residui che potrebbero essere fuoriusciti dalle piastre.
  • Non versare il grasso nel lavello:  proprio come i residui di cibo, il grasso favorisce la formazione di intasamenti che intasano il lavello. Quando fa ancora caldo, infatti, il grasso scorre facilmente nel tubo, ma al suo passaggio si indurisce con il freddo e si deposita sul tubo riducendone il diametro.
  • Prenditi cura dei tubi:  per evitare che si formino intasamenti nei tubi, ricordati di versare di tanto in tanto un po’ di aceto bianco nello scarico. Questo prodotto è  un anticalcare naturale che previene l’accumulo di calcare nei tubi.  Inoltre i depositi di calcare riducono notevolmente il diametro del tubo. Potrebbero quindi bastare dei semplici residui per intasare il lavandino, poiché avrà difficoltà a defluire nello scarico.

Grazie a questi consigli potrai sturare il tuo lavandino facilmente e senza spendere una fortuna con i prodotti chimici.

Copy