Press ESC to close

7 consigli alberghieri per mantenere il tuo bagno sempre pulito e splendente

Il bagno è un vero e proprio nido di germi e batteri. Per motivi igienico-sanitari è una delle stanze della casa che deve essere mantenuta regolarmente e con grande cura. Non pensare che basti una pulizia veloce e superficiale per ripulirlo. Devi essere paziente per pulirlo accuratamente. Perché, a causa dell’umidità costante e dell’uso frequente dell’acqua, è più probabile che si accumuli calcare e muffe, responsabili di cattivi odori e macchie difficili da rimuovere. E non è più piacevole che rannicchiarsi nella vasca da bagno o farsi una bella doccia in un ambiente sano e accogliente?

Quando vai in un albergo ammetti che una domanda spesso ti tormenta la mente: qual è il segreto degli albergatori per avere bagni così luminosi, freschi e profumati? Quando entri nella camera o nella suite, la guardi sempre e spesso rimani abbagliato dalla sua pulizia. Perché il tuo non dovrebbe essere altrettanto impeccabile?

Ricorda che un bagno pulito non è solo piacevole, è anche sicuro e igienico. Ecco 7 consigli per rendere l’hotel più facile da pulire e mantenerlo sempre lucido, elegante e scintillante!

WC pulito

1. Pulisci la toilette

Il WC è sicuramente uno dei luoghi del bagno più soggetti alla formazione di muffe e calcare. Pulirli frequentemente è una questione di igiene, ma non è necessariamente necessario utilizzare prodotti chimici per igienizzarli. Probabilmente hai in casa ingredienti naturali e non aggressivi che faranno perfettamente il lavoro. Prendiamo ad esempio il bicarbonato: è un ottimo detergente con proprietà sgrassanti, antimuffa e anticalcare. Non solo pulisce a fondo lo sporco, ma in più elimina i cattivi odori. Abbinato al limone, che deodora anche gli ambienti e dona un profumo pungente, è il rimedio ideale per pulire i vostri wc!

Mescolare 3 g di bicarbonato di sodio con 2 g di succo di limone e 10 ml di acqua tiepida. Versare nel WC e utilizzare uno scopino per pulire l’interno. Infine, tira lo sciacquone. Questo metodo è utile anche per sturare i WC.

2. Pulisci lo scopino del WC

È fondamentale pulire questo accessorio da bagno, poiché è costantemente esposto allo sporco, ma anche a batteri e microbi che possono essere dannosi per la nostra salute.

È molto semplice: basta versare un po’ d’acqua bollente nel porta scopino, quindi aggiungere piccole quantità di bicarbonato, detersivo, aceto e sale. Immergi lo scopino nella soluzione per 5 minuti, quindi risciacqualo nel WC. Come il bicarbonato, anche l’aceto bianco è altamente consigliato per la pulizia del bagno, poiché è ricco di proprietà smacchianti e sgrassanti.

Specchio pulito

3. Pulisci le finestre e gli specchi

Si nota spesso: sul vetro si accumulano residui e si formano fastidiosi aloni. Idealmente, dovresti pulire le finestre e gli specchi ogni giorno con bicarbonato di sodio o alcool. Utilizzare un panno in microfibra, applicare un po’ di alcol e pulire il vetro. Riacquisterai rapidamente la loro lucentezza e la loro bella trasparenza!

4. Pulisci frequentemente la doccia

Questo è ovvio, ma dobbiamo riconoscere che tendiamo a trascurare un po’ questo ambito per mancanza di tempo o per semplice dimenticanza. Bisogna però assolutamente abituarsi ad applicare regolarmente un prodotto detergente per evitare la proliferazione di calcare e muffe intorno alla doccia. Questo ti permetterà di evitare una pulizia profonda più noiosa.

Per mantenere la doccia pulita, prepara un detergente mescolando parti uguali di acqua e aceto bianco. Spruzzare la soluzione sulle superfici interne della doccia, quindi risciacquare con acqua tiepida. Ricorda che una buona ventilazione del bagno è essenziale per prevenire la formazione di muffe, soprattutto nella doccia.

5. Mantenere pulito il soffitto

Noi non ci pensiamo, ma è importante pulire il soffitto del bagno! Lì, infatti, si deposita gran parte dell’umidità prodotta nell’ambiente, da qui la quasi inevitabile formazione di muffe. Per risolvere il problema, utilizzare una combinazione di sale e bicarbonato di sodio per pulire il soffitto almeno 3 o 4 volte l’anno.

NB: forse non lo sai, ma il sale è molto efficace nell’uccidere batteri e muffe. Grazie al suo aspetto abrasivo rimuove ogni tipo di macchia e sporco, anche le tracce di tartaro.

Vasca da bagno pulita

6. Pulisci la vasca

Lo stesso vale per la vasca da bagno: l’applicazione frequente di un prodotto detergente evita di dover effettuare una pulizia più profonda e laboriosa. Più ne trascuri la manutenzione, più le macchie saranno difficili da rimuovere!

Mescolare 4 litri di acqua tiepida con un bicchiere di alcol, mezzo bicchiere di aceto e un cucchiaio di bicarbonato. Versare il composto nella vasca da bagno e lasciare agire per 10 minuti, quindi risciacquare. Ecco la tua vasca da bagno pulita e immacolata!

7. Rimuovere la ruggine

Nel bagno sono presenti molti oggetti e accessori metallici che, a causa della costante umidità presente nella stanza, sono esposti alla formazione di ruggine.

Per rimuovere questa fastidiosa ruggine: mescola sale e succo di limone, usa uno spazzolino da denti per pulire tutte le superfici metalliche. Infine, pulire con un panno in microfibra pulito per rimuovere i residui.

Con questi piccoli consigli naturali per lucidare e far splendere il tuo bagno, non avrai più nulla da invidiare a quello della tua camera d’albergo!

Copy