Chi non ama stare accanto al fuoco o vicino al termosifone in inverno? Il suo calore morbido e confortante ti consente di goderti appieno il momento. Purtroppo non è sempre facile mantenere questa atmosfera all’interno della propria casa. Ti diamo quindi consigli che potrebbero fare la differenza!

Non importa quanto alzi il riscaldamento di casa tua, non puoi fare niente! Continui a tremare tutto il giorno. Quindi vuoi solo una cosa: trovare una soluzione rapida per porre fine a questa dura prova. La prima cosa da fare è cercare i responsabili di questo disagio. Allora non ti resta che adottare le giuste azioni per stare al caldo quest’inverno. Ecco una strada che potrebbe interessarti.

Perché il calore del riscaldamento non rimane in casa?

Il riscaldamento è acceso ma senti ancora un po’ di corrente d’aria che attraversa il tuo soggiorno? Ciò probabilmente indica che la tua casa è scarsamente isolata o che la tua stanza è mal organizzata. Tieni presente che il calore del radiatore può passare attraverso le aperture principali della tua casa e causare sbalzi di temperatura.  Infatti, i serramenti non perfettamente sigillati comportano trafilamenti d’aria e quindi dispersioni di calore.  Per rimediare a questo, sigilla semplicemente queste aperture con un po’ di mastice. Ricordarsi di rimuovere eventuali residui dell’isolamento precedente per garantire i migliori risultati. Quindi individuare eventuali fori negli infissi delle finestre accendendo un fiammifero o un accendino. Se la fiamma tremola, ciò indica la presenza di un buco o di una crepa. Per un migliore isolamento è possibile utilizzare anche guarnizioni per finestre autoadesive. Si tratta di un semplice nastro adesivo, in schiuma o in gomma, facile da installare sul telaio della finestra.

Come mantenere il calore dal riscaldatore?

Come avrai capito, per  trattenere il calore del termosifone  all’interno di una stanza è necessario adottare degli accorgimenti in termini di isolamento. Tenendo chiuse porte, finestre e persiane, puoi mantenere un po’ di calore all’interno della tua casa. Ma sapevi che esiste un altro materiale che si adatta perfettamente alle tue esigenze?

1. Proteggi le tue finestre con una tenda termica 

Aprendo le tende

 

Le tende termiche significano qualcosa per te? Questi costituiscono una vera e propria barriera termica contro il freddo invernale.  Sono realizzati con diversi materiali con proprietà isolanti come cotone, lana, PVC o polietilene tereftalato (PET).  Il loro ruolo? Isola la tua casa per mantenere il calore all’interno più a lungo. Inoltre, limitano le variazioni di temperatura all’interno di una stanza e la perdita di energia. Tuttavia, la tenda termica non sarà più efficiente dei doppi vetri! I due possono essere combinati per tenerti al caldo durante tutto l’inverno. Se lo installi su vetri normali, ne sentirai immediatamente l’effetto. Il principio è semplice:

2. Riscaldare la stanza a una temperatura confortevole

Regolare la temperatura del radiatore

 

Per mantenere il calore in una stanza, scegli una temperatura ottimale. Naturalmente la temperatura nella vostra camera da letto non può essere simile a quella del vostro soggiorno. Quindi, per ridurre il consumo energetico del 7% godendo di una buona atmosfera interna,  ADEME (Agenzia per l’ambiente e la gestione dell’energia) consiglia di mantenere la temperatura della stanza a 17°C, da 17 a 22°C in bagno e da 16° a 19°C nel soggiorno.

3. Posizionare i pannelli riflettenti

Il secondo consiglio per trattenere il calore derivante dal riscaldamento è utilizzare pannelli riflettenti. Come funziona in pratica?  Installate nella parte posteriore dei radiatori, queste piastre riflettono il calore verso l’ambiente da riscaldare.  Questi sono venduti nei negozi o possono essere installati da un professionista. Un altro consiglio pratico: posiziona un foglio di alluminio dietro il radiatore. Pertanto, la parete della stanza non sarà in grado di assorbire da sola il calore rilasciato dal dispositivo. Questo si diffonderà in tutta la stanza!

4. Di notte chiudi le persiane 

L’altro buon consiglio per preservare il calore emesso dal riscaldamento è quello di chiudere le tapparelle durante la notte per stare al caldo! Questa azione da svolgere quotidianamente è efficace nel contrastare il freddo invernale.  Le persiane chiuse impediranno infatti al calore prodotto dal riscaldamento di disperdersi attraverso le finestre.  In questo modo, la vostra stanza manterrà tutto il suo calore giorno e notte!

5. Tieni le porte di casa chiuse

Chiudi la porta prima di uscire

 

Stai cercando un’altra soluzione per mantenere il calore del tuo dispositivo di riscaldamento?  Tieni presente che tenere semplicemente chiuse le porte di una stanza ti aiuterà a mantenerla calda.  Che tu sia all’interno della stanza o meno, non darai all’aria calda la possibilità di fuoriuscire o all’aria fredda di entrare. Inoltre, l’aria non circolerà più in tutta la casa. Risparmio energetico garantito!

6. Allontanare i mobili dalle pareti fredde

Le pareti esterne così come quelle interne della casa tendono ad essere più fredde in inverno. Questa temperatura penetra effettivamente nelle pareti e penetra nei mobili posizionati nella stanza. Per conservare il calore prodotto dal vostro impianto di riscaldamento, mantenete sempre una distanza tra pareti e mobili.  Infatti, i mobili posizionati vicino alle pareti fredde assorbono il freddo e possono causare perdite di calore e ridurre l’efficienza del riscaldamento.

7. Ventilare l’interno 

Finestra aperta

 

Ventilare il tuo interno è importante quanto tutte le azioni di cui sopra. Tuttavia, non è necessario lasciare le finestre aperte per lunghe ore.  Per ventilare adeguatamente la tua casa, è sufficiente aprirli più volte al giorno per 5-10 minuti.  In questo modo l’atmosfera all’interno della stanza sarà più sana. Un altro vantaggio: l’aria interna viene rinnovata e il calore prodotto dal riscaldamento viene preservato!

Ed ecco qua. Con tutti questi consigli pratici, la tua casa resterà calda per tutta la stagione invernale!

Copy