Press ESC to close

7 passaggi per aumentare la pressione del soffione della doccia e del rubinetto

A volte la pressione del soffione della doccia o del rubinetto del lavandino può iniziare a diminuire nel tempo. Fortunatamente, questo può essere risolto con suggerimenti.

Se noti che il getto d’acqua scorre molto meno di prima, sappi che puoi aumentarne la portata utilizzando accorgimenti ingegnosi che probabilmente ti faranno risparmiare sui costi idraulici. In ogni caso, che si tratti della doccia, della vasca da bagno, del lavandino o del rubinetto, probabilmente hai a che fare con il calcare che impedisce all’acqua di fluire normalmente. Ecco come sbarazzartene e le azioni che puoi intraprendere per prevenire questo tipo di scenario.

Soffione doccia – fonte: spm

Come aumentare la pressione di soffioni e rubinetti?

Passaggio 1: pulizia

Se la pressione nel soffione della doccia è diminuita, è molto probabile che ciò sia dovuto ad un accumulo di calcare nei suoi piccoli fori. Per decalcificarlo ti serviranno due cose:  una bottiglia di aceto bianco e un contenitore.

Tecnica con aceto bianco per pulire il rubinetto – fonte: spm

Togliete il soffione e mettetelo a bagno in un contenitore riempito con  3 litri di acqua e mezzo litro di aceto bianco.  Lasciare l’oggetto in ammollo per alcune ore fino al completo scioglimento del calcare. Quindi rimuovi il soffione della doccia e strofinalo con una spazzola a setole morbide. Tutto quello che devi fare è sciacquare il dispositivo.

Se uno dei tuoi rubinetti subisce la stessa sorte del soffione della doccia, per lui si applicherà lo stesso principio. Tuttavia, poiché non è possibile rimuoverlo come con il soffione della doccia,  attaccate saldamente un sacchetto di plastica  pieno di aceto e poi lasciate che faccia il suo dovere. Puoi anche far sembrare nuovo il tuo lavandino con semplici consigli.

Se la pressione dell’acqua è bassa, è importante determinare innanzitutto l’origine del problema prima di decidere se chiedere aiuto a un idraulico.

Passaggio 2: controllare la pressione del resto dei rubinetti

Forse la bassa pressione non riguarda solo il soffione della doccia. Infatti, se la pressione è bassa anche nel lavello della cucina e nel rubinetto del bagno, è possibile che si tratti di un problema che va oltre il soffione della doccia. In questo caso  potrebbe essere più saggio chiamare un esperto idraulico.

Passaggio 3: controlla se la valvola di intercettazione è aperta o chiusa

Solitamente presente in bagno, la valvola di intercettazione serve, come suggerisce il nome, per  chiudere velocemente l’acqua in casa . Se hai una valvola a saracinesca, girala verso sinistra per aprirla. Se si tratta di una valvola a sfera, la leva deve essere parallela al tubo principale dell’acqua.

Passaggio 4: eseguire l’acqua calda e fredda separatamente

Rubinetto miscelatore – fonte: spm

La pressione dell’acqua calda può diminuire  se lo scaldabagno non funziona correttamente  mentre la pressione dell’acqua fredda rimane intatta. Se questo è il caso di altri rubinetti, potrebbe essere meglio contattare un idraulico per riparare lo scaldabagno.

Passaggio 5: regolare il regolatore di pressione

Poiché i fornitori di acqua pompano acqua ad altissima pressione, il sistema idraulico delle nostre case deve incanalarla con un sistema di riduzione della pressione. Questo è il motivo per cui la maggior parte delle case dispone di regolatori di pressione  che vengono utilizzati per limitare la pressione dell’acqua che entra in casa  attraverso la tubazione principale dell’acqua.

Per regolarli, prendi una chiave a tubo per girare il dado sulla parte superiore della valvola limitatrice di pressione, quindi giralo verso destra  per regolare la pressione . Evitate però di rilasciarlo troppo perché ciò potrebbe danneggiare il funzionamento dei vostri elettrodomestici.

Passaggio 6: ispeziona i tubi

La cosa migliore in questo caso è chiamare un professionista per ispezionare i tubi ed eseguire una pulizia profonda dei tubi. Questi potrebbero aver accumulato tartaro e calcare nonché minerali che avranno ostacolato la pressione. Risolvendo il problema è possibile  usufruire anche di una doccia ad alta pressione.

Passaggio 7: verificare la presenza di perdite

A volte può essere difficile individuare piccole perdite se non sono visibili nei tubi. Nel caso dei tuoi rubinetti, potrebbero trovarsi sul giunto o sulla punta dell’uscita dell’acqua. Se questo è il caso,  armati di una chiave regolabile per serrarlo.

Potresti anche aver subito delle infiltrazioni d’acqua o una perdita se osservi i seguenti segni sulle pareti: Vernice sgretolata, macchie gialle sul controsoffitto o addirittura macchie di umidità. In questo caso probabilmente la causa è dovuta alle tubazioni. Se il WC emette un rumore simile a un sibilo, c’è una perdita nello scarico.

Copy