Il piccolo foro nel lavandino del bagno può sembrare un dettaglio di poco conto, ma sappi che ha uno scopo ben preciso. La sua presenza nell’ambiente è fondamentale e permette di evitare situazioni complicate. Scopri in questo articolo a cosa serve realmente questa piccola apertura!

Spesso tendiamo a trascurare certi dettagli o certi aspetti della vita quotidiana. Ti spieghiamo l’utilità, spesso sottovalutata, della presenza di un secondo foro nel lavandino del bagno.

A cosa serve il buco nel lavandino del bagno?

Composto da un lavabo, un rubinetto mono o miscelatore e un tappo ma anche un piccolo foro posto in alto direttamente sotto il rubinetto. A cosa serve quest’ultimo?

– Il foro del lavandino, un modo per far defluire l’acqua

Lavandino della cucina

 

Una cosa è certa, il lavello deve essere pulito regolarmente per rimuovere eventuali residui che possono rallentare il processo di drenaggio dell’acqua o intasare le tubazioni. È qui che il piccolo foro tornerà utile! Questa piccola apertura, che generalmente si trova sotto il rubinetto a pochi centimetri dal bordo del lavandino, permette di drenare l’acqua che si accumula prima che allaghi il bagno. Pertanto, quando il lavello si riempie accidentalmente a causa di un’ostruzione o di un’eccessiva pressione dell’acqua, questa apertura farà defluire l’acqua in eccesso e impedirà qualsiasi traboccamento.

Tieni presente che il secondo foro nel lavandino non deve essere sovraccaricato. Non essendo un foro di scarico standard, non filtra gli scarti che potrebbero intasare il sifone del lavello.

Suggerimento per la manutenzione del secondo foro di scarico del lavello

Nonostante il suo utilizzo sia eccezionale, il secondo foro del lavabo del bagno necessita di una manutenzione regolare per evitare intasamenti. Può infatti contenere una notevole quantità di polvere e sporco ma anche di prodotti detergenti. Può ospitare anche insetti e scarafaggi. È quindi fondamentale pulirlo spesso per ragioni igieniche.

– Pulisci il secondo foro di scarico del lavello con aceto bianco

Le molteplici proprietà dell’aceto bianco non sono più in dubbio. Oltre ad essere naturale, questo ingrediente da cucina è un ottimo detergente, disinfettante e deodorante. Inizia riempiendo un contenitore con aceto bianco. Quindi versare la soluzione nel foro. Se quest’ultimo è abbastanza grande, potete anche utilizzare uno scovolino per pulire l’interno del foro con la soluzione di aceto. Bagnare poi un panno con lo stesso prodotto quindi inserirlo nel foro e lasciare agire per circa quindici minuti. Nel frattempo preparate in una ciotola una miscela di acqua e aceto bianco che poi verserete nell’apertura.

– Applica una miscela di bicarbonato di sodio e aceto di mele nel secondo foro del lavandino

Aceto di mele e bicarbonato di sodio

 

Questo consiglio a base di bicarbonato di sodio e aceto di mele è molto efficace e funziona per tutti i tipi di pipe. Riguarda sia la piletta del lavabo che il secondo foro del lavabo. Oltre a pulire e sturare i tubi, questi ingredienti combinati ti permetteranno di sbarazzarti di insetti e scarafaggi che rimangono intrappolati nel foro del lavandino. Per farlo basterà versare un cucchiaio di bicarbonato direttamente nel foro del lavandino ma anche nello scarico, prima di aggiungere una piccola quantità di acqua. Puoi anche mescolare i due elementi per creare una pasta. Questo può essere applicato al contorno e all’interno dell’apertura. Per un effetto repellente, aggiungere una piccola quantità di aceto di mele e lasciare agire tutta la notte. Il giorno dopo versateci dentro l’acqua calda e il gioco è fatto!

Ora conosci lo scopo del secondo foro nel lavandino del bagno. Grazie a questo piccolo accorgimento l’acqua verrà evacuata velocemente ed i danni saranno limitati.

Copy