Press ESC to close

Articolo porta sfortuna: 10 cose di cui dovresti sbarazzarti

Che siamo superstiziosi o meno, quando la sfortuna ci travolge, spesso la attribuiamo a una persona, a un fattore esterno o addirittura a un oggetto. Tuttavia, alcuni oggetti che conserviamo con cura nella nostra casa possono, secondo le credenze popolari, portare sfortuna. Scopri quali sono nel nostro articolo.

Se incrociare le dita o toccare il legno allontana la sfortuna e favorisce la fortuna, anche certi oggetti dovrebbero essere tolti dalla nostra casa, perché sono considerati portafortuna, portano sfortuna. Che ci crediate o no, ecco i 120 oggetti che secondo le credenze popolari portano sfortuna

Quali sono i 10 oggetti che portano sfortuna?

  • Un orologio rotto

Orologio rotto - fonte: spm

Quell’orologio a cui ti aggrappi nonostante sia rotto o rotto può portarti sfortuna. Si dice che  se si ferma all’improvviso, presto sorgeranno dei problemi.

  • Un cactus

Cactus - fonte: spm

Utilizzato come pianta d’appartamento,  il cactus può attirare la sfortuna  e seminare discordia in casa. Questo vale anche per  tutte le piante appuntite.

  • Uno specchio rotto

Specchio rotto - fonte: spm

Si dice che uno specchio rotto possa portare 7 anni di sfortuna. Ma anche uno specchio intatto è preoccupante. La leggenda vittoriana narra che  gli specchi possano rubare le anime.  Questo è il motivo per cui i vittoriani coprivano gli specchi quando una persona moriva, in modo che la sua anima non restasse intrappolata in casa.

  • Mazzi di fiori rossi e bianchi

Mazzo di fiori rossi e bianchi - provenienza: spm

Le credenze superstiziose dei vittoriani non riguardavano solo gli specchi. Secondo questa superstizione, infatti, comporre un bouquet solo con fiori rossi e bianchi porta cattivi presagi, compresa la morte.

  • Scarpe sul tavolo

Scarpe sul tavolo - fonte: spm

Questa superstizione si ispira al rituale dei minatori nelle miniere. In passato, quando moriva un minatore, le sue scarpe venivano poste sul tavolo in segno di omaggio. Detto questo, farlo quando nessuno è morto è un segnale inquietante.

  • Piume di pavone

Piume di pavone - fonte: spm

Nonostante siano esteticamente gradevoli, le piume di pavone portano sfortuna. Preannunciano fallimenti all’interno della famiglia. Questa credenza è ispirata dal carattere dell’uccello. Essendo in movimento, il pavone è molto vigile di fronte al pericolo. Si dice addirittura che possa predire la morte imminente.  Da qui questa paura di tenere le piume di pavone in casa.

  • Sedie a dondolo

Sedia a dondolo - fonte: spm

Ci piacciono perché sono comode e rilassanti, ma attenzione alle sedie vuote . Secondo la leggenda irlandese, una sedia a dondolo vuota invita gli spiriti maligni a entrare in casa. Se sfortunatamente la tua sedia inizia a dondolare da sola, aspettati il ​​peggio. Ciò potrebbe effettivamente significare che gli spiriti maligni sono già in casa tua.

  • Una vecchia scopa

Scopa vecchia - fonte: spm

Alla scopa sono legate diverse superstizioni. Secondo un’antica credenza, spazzare il pavimento di notte può provocare la morte di una persona cara. Inoltre, se mai ti trasferissi in una nuova casa, non pensare mai di portare con te la tua vecchia scopa. Potrebbe davvero spazzare via la fortuna della tua nuova casa.

  • Ombrello aperto

Ombrello aperto in casa - fonte: spm

Aprire l’ombrello in casa è segno di sfortuna. Secondo questa credenza, che risale al XVIII secolo, portare in casa un oggetto che protegge è un insulto agli spiriti custodi. Rischi di attirare la loro ira.

Credenze e superstizioni non si limitano agli oggetti della casa che portano sfortuna. Per allontanare la sfortuna, attirare la fortuna  e allontanare il malocchio ,  alcune persone arrivano al punto di acquistare amuleti, come la mano di fatma,  talismani o talismani. Questo è il motivo per cui troviamo persone attaccate ai loro oggetti preferiti che considerano portatori di fortuna e abbondanza. Può trattarsi di gioielli portafortuna come un braccialetto, un braccialetto o anche ciondoli, ciondoli o persino un portachiavi. Per i più superstiziosi, hanno addirittura un numero fortunato che ritengono fondamentale per attirare la buona sorte.

La superstizione popolare si estende anche alle situazioni quotidiane. Si dice che incontrare un gatto nero la mattina presto porti sfortuna, mentre trovare una foglia di quadrifoglio porti fortuna. Questo è anche il caso delle coccinelle. Soprannominata la bestia di Dio, la coccinella è anche un portafortuna nelle credenze popolari.  E chi se lo troverà messo in mano vedrà esauditi i suoi desideri.

Detto questo, le superstizioni, come l’astrologia, non sono una scienza, e quindi tutte le informazioni trovate su questo argomento dovrebbero essere prese con le pinze.

Copy