Press ESC to close

Come eliminare l’odore di urina dal bagno e lasciare un buon profumo?

Umidità, calcare, muffe, urina…tutti questi fattori aumentano la sensazione che il nostro bagno sia sempre sporco e pieno di cattivi odori. Troppo spesso, nonostante tutti i nostri sforzi per pulirlo bene, permangono ancora odori sgradevoli. Non preoccuparti, esistono sempre soluzioni ancora più efficaci per eliminare definitivamente quei cattivi odori, soprattutto quelli di urina!

Avrai sicuramente notato che, nonostante un’igiene impeccabile, il forte odore dell’urina non evapora completamente. E’ normale: questo fenomeno è dovuto alla potenza dell’ammoniaca di cui sono costituiti i fluidi corporei. Ma è possibile scacciare questi odori persistenti utilizzando alcuni metodi naturali ed efficaci che si sono dimostrati efficaci.

Vuoi avere servizi igienici pulitissimi e un bagno fresco più a lungo? Segui i nostri consigli per realizzare il tuo deodorante fatto in casa per eliminare gli odori ostinati di urina, ma anche qualsiasi altra traccia olfattiva fastidiosa.

Chiodi di garofano

Come rimuovere l’odore di urina dai WC?

Se vuoi porre fine a questo fenomeno, ti consigliamo di realizzare in modo semplice e veloce questo aroma  che risolverà il problema .

Ingrediente

  • 1 cucchiaio di chiodi di garofano
  • 1 cucchiaio di cannella in polvere
  • Scorza di arancia, lime, mandarino o pompelmo
  • Contenitore medio in vetro
  • Pezzo di tessuto poroso
  • Un elastico (corda o filo)

Preparazione

La prima cosa da fare è posizionare le scorze di agrumi (potete sceglierne una sola o mescolarne più di una) all’interno del contenitore di vetro. Una volta che avrete dentro tutti gli agrumi, dovrete mettere il cucchiaio di cannella sopra le bucce degli agrumi. Mettete anche il cucchiaio con i chiodi di garofano all’interno del contenitore. Poi mescolate il tutto e coprite con il piccolo pezzo di stoffa. Sopra il tessuto è necessario posizionare l’elastico, lo spago o il filo attorno al coperchio in modo che sia fissato saldamente al contenitore. Una volta finito, puoi decorare il contenitore come preferisci (ad esempio con una decorazione a base di vernice o un ornamento glitterato) e posizionarlo nel tuo bagno.

Puoi lasciarlo nella stanza per una settimana o due. Cambia regolarmente il contenuto o ripeti lo stesso procedimento per avere sempre in bagno questo aroma naturale, profumato e semplice da ottenere.

Altri metodi per eliminare i cattivi odori nel bagno

Ripeti a te stesso che il bagno può avere un cattivo odore per vari motivi, tra cui l’eccessiva umidità generata quando facciamo il bagno, che porta alla formazione di funghi e incrostazioni sulle pareti e sugli angoli. Ma puoi debellare il problema, mettendo in pratica i seguenti consigli per far sì che il tuo bagno abbia un buon profumo:

Finestra del bagno

Ventilazione

La ventilazione rimane il modo più efficace per far sì che il tuo bagno abbia un buon profumo. Per questo è fondamentale avere una finestra all’interno di questo spazio e, se non ne hai una, avere un ventilatore o qualche sistema che faccia circolare l’aria.

Avere la finestra aperta consentirà una buona circolazione dell’aria dall’interno verso l’esterno e viceversa, in modo che non rimanga umidità all’interno. È anche conveniente lasciare la porta aperta quando non viene utilizzata per favorire la circolazione dell’aria.

Pulizia frequente

Anche una pulizia regolare è essenziale per tenere lontani i cattivi odori. Pulendo adeguatamente tutti gli elementi del bagno (lavabo, wc, vasca, doccia e pavimento), potrai  eliminare un’alta percentuale di sporco e quell’odore di muffa  che ti infastidisce.

Disinfezione quotidiana

Anche la disinfezione è importante per contribuire alla pulizia, ma soprattutto per evitare possibili contaminazioni da germi, batteri e funghi. Per questa disinfezione si consiglia di utilizzare uno spray alcolico e di passare quotidianamente un panno in microfibra sulle superfici più complesse (come wc, bidet, rubinetti e lavandino).

Pulire il bagno

Pulizia delle pareti

Infine, non trascurare la pulizia delle pareti! Nel caso del bagno, questa manutenzione è fondamentale perché impedisce l’accumulo di umidità eccessiva e quindi la comparsa di funghi e muffe. Questi sono difficili da combattere e possono creare cattivi odori nel tempo. Per questo motivo è importante fare attenzione a pulire bene le piastrelle e lasciarle asciugare dopo aver fatto il bagno.

Seguendo scrupolosamente questi piccoli consigli potrai ritrovare un bagno fresco, curato e senza odori soffocanti!

Copy