Quando si tratta della cura e della salute delle tue piante da fiore, devi conoscere un passo importante nella loro manutenzione: sapere come tagliarle correttamente in modo che fioriscano di nuovo. Segui i migliori consigli degli esperti e scopri come potare le ortensie morte dal tuo giardino.

Le ortensie sono note per avere bellissimi fiori e fogliame lussureggiante che le rende perfette per l’arredamento della casa. Inoltre, sono facili da coltivare e sono disponibili in tutti i tipi di colori molto resistenti: dai blu e bianchi, ai rosa e ai verdi.

Sono per lo più utilizzati come piante da bordo nella maggior parte dei giardini, poiché fioriscono durante l’estate fino all’inizio dell’autunno. Raggiungono un metro e mezzo di altezza, anche se dovrebbe essere chiarito che sono piante da ombra, quindi è meglio tenerli in aree in cui non ricevono luce solare diretta.

Come potare un'ortensia

Ma proprio come sono ideali per i tuoi spazi verdi, terrazze e balconi, richiedono anche alcune cure delicate, compresa la corretta potatura delle loro teste morte. Questa procedura dovrebbe essere eseguita regolarmente, in quanto è vitale per la loro crescita.

Come si pota un’ortensia? Tutto quello che c’è da sapere

Secondo l’esperta di giardinaggio Lorraine Ballato, autrice diSuccess With Hydrangeas, A Gardener’s Guide, dovresti iniziare con quando è il momento giusto per tagliarle.

Ballato consiglia che sia all’inizio di agosto, quando il fiore inizia a sbiadire e cambia colore in tonalità tenui di rosa, lavanda e verde. Si chiama la vecchia stagione ed è il momento ideale per iniziare la potatura.

ortensie appassite

I materiali necessari per effettuare la potatura di queste piante sono:

  • Cesoie da potatura sode e affilate.
  • Guanti per evitare tagli accidentali.
  • Occhiali protettivi per prevenire danni agli occhi.
  • Concime speciale per ortensie.

Passi da seguire:

  1. La prima cosa che dovresti fare è tagliare il fogliame delle ortensie, specialmente se è cresciuto in modo incontrollabile.
  2. Quindi identifica la varietà della tua ortensia. Può essere legno vecchio (germogli durante l’estate) o nuovo legno (nuovi germogli ogni primavera).
  3. Rimuovi i vecchi fiori che si sono già asciugati. Usa le cesoie da potatura e fai dei tagli appena sotto le teste e sulla punta degli steli.
  4. Rimuovere gli steli più vecchi (sono quelli che producono meno fiori) e quindi promuovere nuovi boccioli.
  5. Tagliali vicino al terreno.
  6. Riduci le dimensioni dell’ortensia (subito dopo la fioritura) tagliando i rami di 1/3 al nodo più vicino.

Ora che sai come potare le ortensie nel tuo giardino, tieni presente che il periodo di potatura ideale sarebbe intorno a marzo (fine inverno o inizio primavera). In realtà, può essere fatto tutto l’anno tranne in estate.

Copy