Con il passare del tempo i filtri delle nostre lavatrici tendono ad intasarsi e a sporcarsi a causa di un accumulo di calcare, detersivo o detriti. Per evitare questi inconvenienti che potrebbero danneggiare il funzionamento della lavatrice, ti mostriamo come pulire il filtro intasato.

Un filtro sporco e intasato può causare il malfunzionamento della lavatrice. E per una buona ragione, può causare vibrazioni e rumori forti dalla macchina, cicli di lavaggio più lunghi, fermate non programmate o far uscire biancheria troppo bagnata. Tuttavia, è del tutto possibile risolvere il problema  pulendo a fondo il filtro  e conferendogli un aspetto completamente nuovo.

lavatrice

logo pinterest

Lavatrice – Fonte: spm

Come pulire il filtro della lavatrice e ripristinarne l’efficienza?

Affinché la vostra macchina funzioni in modo efficiente, il filtro deve essere pulito almeno 4 volte all’anno. Ciò ridurrà  la quantità di lanugine e sporcizia che possono depositarsi sui vestiti. Per prima cosa individuerai il filtro la cui posizione non è sempre la stessa e dipende dal tipo di macchina che hai. Si consiglia pertanto di  fare riferimento al manuale che spiega le istruzioni per l’uso dell’elettrodomestico.

filtro lavatrice

logo pinterest

Filtro lavatrice – Fonte: spm

Ad esempio, per quanto riguarda le lavatrici a carica dall’alto, troverai in linea di principio  un piccolo sportello apribile nella parte posteriore della macchina.  Per quanto riguarda quelli a caricamento frontale, troverai l’alloggiamento del filtro sotto lo sportello del tamburo.

– Scollegare la lavatrice

Questo passaggio consiste nello scollegare l’apparecchio e chiudere l’acqua prima di pulire il filtro. Dovrai inoltre evitare che sgoccioli posizionando una bacinella sotto il cestello e portando degli stracci  per raccogliere l’eventuale acqua che fuoriesce durante la pulizia.

– Aprire l’alloggiamento del filtro

Dopo aver aperto l’alloggiamento del filtro, individuare un tubo nero accanto al filtro. Quest’ultimo serve a trattenere l’acqua  per evitare di allagare il terreno  quando si svita il filtro. Aprire il tappo del tubo quindi lasciare scorrere l’acqua nella bacinella prima di chiudere il tubo.

– Svitare il filtro

Svitare delicatamente il filtro in senso orario. Se lo svitamento è più difficile del previsto,  è probabile che la causa sia la formazione di incrostazioni . In questo caso, utilizzare un panno asciutto per rimuoverlo. Quindi risciacquare il filtro con acqua calda e rimuovere delicatamente la minima traccia di calcare e sporco.

– Immergere il filtro

Poiché il filtro ha avuto il tempo di accumulare sporcizia, dovrà essere pulito a fondo. Per fare questo,  diluisci l’aceto bianco in una bacinella piena di acqua saponata  , quindi immergici il filtro per 30 minuti. È bene ricordare a questo scopo che è consigliabile  versare dell’aceto nella lavatrice una volta al mese , ed eseguire un ciclo di lavaggio a vuoto per una pulizia accurata dell’elettrodomestico.

– Pulire l’alloggiamento

L’involucro di solito non è privo di residui e dovrebbe a sua volta beneficiare della pulizia. In questo caso,  avvolgere un panno attorno al dito indice  , quindi pulire le pareti di quest’area prima di riavvitare saldamente il filtro.

Altri consigli pratici per la pulizia di parti della lavatrice diverse dal filtro

– Manutenzione regolare e uso di prodotti naturali

Per perpetuare la lavatrice, si consiglia di continuare questa abitudine effettuando una pulizia ogni 3 mesi. La cosa migliore sarà prevenire i guasti della lavatrice utilizzando detergenti e detergenti organici o un anticalcare naturale come l’aceto bianco o il bicarbonato di sodio durante il lavaggio. Qualcosa che è consigliabile fare durante un ciclo di lavaggio a vuoto per  pulire a fondo il tuo apparecchio . Questo è ancora un buon modo per risparmiare denaro.

– Pulire gli altri componenti

sigillo del tamburo

logo pinterest

Fusto misto – Fonte: spm

– Il mastello del bucato

In una bacinella di acqua calda, diluire l’aceto bianco quindi immergere la vaschetta del detersivo dopo averla rimossa. Quindi strofinalo con uno spazzolino da denti  per pulire i punti difficili da raggiungere . Infine, terminare sciacquando la vasca sotto un getto di acqua pulita.

– Giunti

Se le guarnizioni in gomma impediscono la fuoriuscita di acqua durante il processo di lavaggio, è anche un materiale che può provocare un odore sgradevole. Per pulirlo correttamente,  strofinalo con un panno in microfibra  imbevuto di aceto bianco.

– Il tamburo

Poiché il tamburo diventa un terreno fertile per i batteri con ripetuti lavaggi, sarà necessario disinfettarlo a fondo. Per fare questo, puoi sfruttare la capacità anticalcare dell’acido citrico sciogliendo 150 g di questo ingrediente in 1 litro di acqua calda. Inoltre, è anche possibile miscelare acido citrico  e bicarbonato per combattere i cattivi odori.

Copy