Press ESC to close

Come si pulisce un forno? 5 consigli pratici

Il forno è un elemento essenziale in cucina, ma è tra gli elettrodomestici più difficili quando si tratta di pulire. Quando si cuoce un piatto in forno, capita spesso che il cibo si rovesci all’interno e se si asciuga, diventa difficile da rimuovere. Tuttavia, pulendo regolarmente il forno e utilizzando questo trucco, questo compito diventerà più facile e meno costoso dal punto di vista chimico. Dai un’occhiata ai nostri consigli su come farlo!

Cosa fare prima di pulire il forno?

Il primo passo è ammorbidire i grassi. Questo perché la maggior parte di voi non pulisce sempre il forno dopo l’uso e questi intarsi sono i più difficili e fastidiosi da rimuovere.

Come si pulisce un forno?

Pulizia del forno

1. Aceto bianco e limone

Aceto e limone sono i migliori alleati per rimuovere lo sporco ostinato.

Come fare?

  1. Una ciotola adatta al forno, riempila d’acqua
  2. Aggiungere una tazza di  aceto all’interno (fare attenzione a non traboccare)
  3. Posizionalo al centro del forno e accendi l’apparecchio a 180 gradi Celsius,
  4. Attendere che il vapore si attacchi all’intarsio.
  5. Quando il composto sarà completamente evaporato, spegnete il forno e aspettate che si raffreddi

2. Bicarbonato di sodio

In alternativa, puoi anche usare il bicarbonato di sodio al posto dell’aceto. Ti mostreremo come farlo.

Come fare?

  1. Riempite una ciotola d’acqua e sciogliete all’interno 4 cucchiai di bicarbonato di sodio,
  2. Accendete il forno a 180 gradi e aspettate che evapori.
  3. Attenzione, non iniziare a pulire fino a quando il forno non si è raffreddato.

3. Sale grosso

Il sale è un sostituto ecologico ideale per pulire le macchie di grasso difficili da eliminare. Se non hai l’aceto in casa o il suo odore ti infastidisce particolarmente, puoi preparare la stessa miscela di bicarbonato di sodio e acqua e sostituire l’aceto con sale grosso. Noterai quanto sia efficace nell’assorbire il grasso grazie alla sua funzione sgrassante che rende la pulizia molto più semplice.

4. Limone

Il limone  è un prodotto disinfettante e antisettico. È efficace per la pulizia del forno perché il suo aroma gradevole ci aiuta ad eliminare anche i cattivi odori, soprattutto se abbiamo preparato ricette a base di pesce. Basta versare l’acqua nella teglia con il succo di un limone e la sua scorza. È meglio farlo subito dopo aver usato il forno.

Come fare?

  • Tagliate due limoni a metà e spremetene il succo.
  • Versate il succo in una casseruola e mettetela in forno.
  • Accendete il forno con un programma di 30 minuti a 250°C.
  • Quindi, rimuovere la teglia e pulire le pareti del forno con un panno.

5. Cola

Infine, non dimenticare di  pulire le griglie all’interno del forno, non sono facili da mantenere.

La cola, questa popolare bevanda analcolica, può anche aiutarti a pulire il forno, in particolare le griglie.

Come fare?

  1. Per fare questo, rimuovi la griglia e lasciala in ammollo in un bicchiere di Cola per 15 minuti.
  2. Una volta trascorso questo tempo, pulirlo con un panno umido.
  3. Puoi anche immergere le griglie in una vasca piena d’acqua, ma assicurati di non graffiarle mettendoci sopra alcuni asciugamani.
  4. Quindi aggiungere una pastiglia per lavastoviglie e lasciare in ammollo le griglie per una notte.
  5. Il giorno successivo, pulire accuratamente con una spazzola più rigida, quindi una spugna o un panno e risciacquare abbondantemente.
Copy