Press ESC to close

Come sturare il lavandino con l’aceto bianco?

Tanto per il suo contributo culinario quanto per il suo utilizzo domestico, l’aceto bianco è un prodotto versatile che si è affermato nelle nostre case. È abbastanza semplice, questo liquido fa miracoli! In questo articolo, suggeriamo di utilizzarlo per risolvere un problema comune riscontrato quotidianamente.

Oggi molti di noi beneficiano delle proprietà detergenti e disinfettanti dell’aceto bianco. Ma sapevi che quest’ultimo può essere molto utile anche per il lavandino del tuo bagno? Spieghiamo perché!

Perché è importante mettere l’aceto bianco nel lavandino del bagno una volta al mese? 

E se ti dicessimo che con l’aceto bianco puoi sturare i tubi e liberarli dai cattivi odori? Sì, l’aceto bianco può agire come sbloccante e deodorante ecologico.

Soprattutto perché può combattere anche i depositi di tartaro. Vuoi risolvere il problema degli intasamenti nel lavandino del tuo bagno? Continua a leggere per scoprire come ottenere questo risultato con l’aceto bianco!

Come pulire i tubi con aceto bianco?

Bottiglie di aceto bianco

Cosa ti servirà:

  • Mezzo bicchiere di bicarbonato di sodio;
  • Mezzo bicchiere di aceto bianco;
  • Acqua calda.

Applicazione della punta:

  1. Iniziate versando il bicarbonato nei tubi del lavandino e poi l’acqua calda;
  2. Lasciare agire qualche minuto;
  3. Versare mezzo bicchiere di aceto bianco poi altra acqua calda;
  4. Lasciare agire per 30 minuti;
  5. Se necessario, ripeti la procedura per assicurarti di sbloccare completamente il lavandino del bagno. Facile, vero?

Grazie al potere abrasivo del bicarbonato  e alle proprietà anticalcare e sgrassanti  dell’aceto bianco  le tue tubazioni saranno finalmente alleggerite!

Altri consigli per sbloccare in modo naturale lo scarico del lavello del bagno o della cucina

Se il metodo dell’aceto bianco si rivela insufficiente, potete ripiegare su altre soluzioni altrettanto interessanti. Tieni presente che questi consigli della nonna possono essere più efficaci se li applichi subito prima di andare a letto.

I prodotti avranno tutto il tempo per fare effetto .  In questa occasione, scopri altri consigli che potrebbero funzionare, senza olio di gomito!

Un consiglio sbloccante naturale a base di sale, acqua calda e bicarbonato

Combinato con il bicarbonato di sodio,  il sale grosso  agirà come un agente abrasivo. Per fare ciò, segui semplicemente questi passaggi:

  1. Inizia versando il bicarbonato di sodio nello scarico intasato;
  2. Versate quindi mezzo bicchiere di sale nello scarico del lavandino;
  3. Lascia agire la miscela di sale e bicarbonato per 3-4 ore o lasciala riposare anche per tutta la notte;
  4. Il giorno successivo versate nello scarico due bicchieri di acqua calda, anche bollente;
  5. Far scorrere l’acqua dal rubinetto per verificare che lo scarico sia stato sbloccato. Se ancora non è così, non esitare a ripetere la procedura o passare alla soluzione successiva.

Trattare un lavandino intasato con la Coca-Cola

Sapevi che la Coca-Cola può prevenire la crescita di muffe e batteri? In effetti, è uno straordinario sbloccante in grado di eliminare le ostruzioni del WC, del lavandino o del lavandino. Possiamo dire che questa famosa soda offre! Ecco come usarlo:

  1. Per prima cosa assicurati di lasciare la Coca-Cola a temperatura ambiente per 1 o 2 ore. Per beneficiare della sua piena efficacia è preferibile non utilizzarlo freddo (1 litro e mezzo basterebbe);
  2. Trattandosi di una bevanda gassata, versatela con attenzione nello scarico del lavandino;
  3. Lasciare riposare per 1 ora o più. L’ideale è lasciarlo acceso tutta la notte, soprattutto se il lavandino è molto intasato;
  4. Il giorno successivo, versa dell’acqua bollente nello scarico per sciacquarlo. Mentre vai, fai attenzione;
Copy