Press ESC to close

Concime naturale: ecco come utilizzare le bucce di frutta e verdura per nutrire le piante

Le bevande alle erbe hanno un effetto positivo sulla nostra salute. Lo stesso infuso può essere utilizzato anche per concimare le piante del giardino o della casa. Erbe o bucce di frutta e verdura possono essere utilizzate per preparare infusi per la concimazione delle piante, sotto forma di tisane o infusi.

Puoi spruzzarli sotto i piedi delle piante per fertilizzarle e favorirne la crescita invece dei fertilizzanti chimici.

Abbiamo raccolto per te alcuni consigli su come ottenere fertilizzanti naturali per il tuo giardino e i tuoi orti.

1. Infuso di alghe

Viene utilizzato principalmente da persone che vivono in riva al mare e hanno la possibilità di raccogliere alghe. Altrimenti, puoi comprare le alghe. Lavare le alghe e versarle in un secchio. Riempi il secchio con acqua, coprilo e lascialo riposare per due mesi. Il risultato è una soluzione che può essere diluita in acqua e spruzzata sulla base delle piante per accelerare lo sviluppo di fiori e frutti.

Peeling vegetali

2. Infuso di bucce di verdure

Metti le bucce delle verdure appena sbucciate in un secchio. Coprire con acqua bollente e lasciare riposare per una notte o fino a due giorni. Al mattino scolatela, filtratela e utilizzate il liquido ottenuto per annaffiare le piante.

3. Infuso di equiseto

L’estratto di equiseto può essere utilizzato come agente antifungino ma può anche essere utilizzato per nutrire le piante da giardino. Si prepara con l’equiseto fresco o essiccato, proprio come un normale infuso. Portare a ebollizione una pentola d’acqua, aggiungere una piccola quantità di equiseto, lasciare agire per 10-15 minuti e filtrare il composto. Aspetta che si raffreddi prima di usarlo.

4. Infuso di ortica

La tisana all’ortica si prepara mettendo in infusione l’intera pianta o solo le foglie. Può essere utilizzato come fertilizzante, soprattutto per piante come i pomodori. L’infuso di ortica può essere diluito e utilizzato come fertilizzante per le piante di pomodoro a partire da 10 giorni dopo la semina. Potete utilizzare anche foglie fresche di ortica, che interrate nelle buche dove andrete a trapiantare le piantine.

Fondi di caffè per piante

5. Infusione dei fondi di caffè

Questo è uno dei tanti usi alternativi del caffè. L’infuso di caffè per concimare le piante si ottiene semplicemente versando un po’ di caffè avanzato (fondi di caffè) nell’acqua che utilizzerete per annaffiare. Puoi anche cospargere i fondi di caffè attorno alle radici delle piante. Il rimedio è particolarmente indicato per azalee, fiordalisi e rododendri.

Verdure

6. Infuso di verdure

Conservate sempre l’acqua di cottura delle verdure  che avrete portato  a bollore. Se volete utilizzarla per annaffiare e concimare le piante, l’acqua di cottura non deve essere salata. Si consiglia quindi di non aggiungere sale e di insaporire le verdure solo a cottura ultimata. Eventuali minerali rilasciati dalle verdure rimarranno nell’acqua. Lasciate raffreddare, diluite in un annaffiatoio e utilizzate il liquido ottenuto come concime naturale per le vostre piante.

Camomilla

7. Infuso di camomilla

L’infuso di camomilla può essere utilizzato come fertilizzante per le piante durante la preparazione del compost. L’aggiunta di camomilla a un compost costituito semplicemente da compost e rifiuti alimentari accelera la decomposizione dei rifiuti organici. Pertanto gli scarti di cucina, il compost e l’infuso di camomilla costituiscono un ottimo fertilizzante naturale.

8. Infuso di calendula

L’infuso di calendula è utile per rafforzare il vigore delle piante del giardino o in vaso. Preparate sempre piccole quantità di infuso e utilizzatelo velocemente versandolo  sul  terreno alla base delle piante. Ad esempio, 2 cucchiaini di calendula essiccata sono sufficienti per 250 ml di acqua bollente. Lasciare agire per 10-15 minuti e lasciare raffreddare prima dell’uso.

Dente di leone

9. Infuso di tarassaco

Il tè al tarassaco stimola la crescita delle piante e arricchisce il terreno. Versare due cucchiaini di dente di leone essiccato in una tazza di acqua bollente. Lasciare in infusione per 10-15 minuti, filtrare e lasciare raffreddare. Cospargere alla base delle piante in piccole quantità, come se fosse un comune concime da giardino.

10. Infuso di buccia di banana

Le bucce di banana sono un rimedio naturale adatto per concimare le rose. Tagliate una buccia di banana a pezzetti e versatela in un contenitore dotato di flacone spray. Riempite d’acqua la bottiglia scelta, tappatela e lasciatela riposare per quindici giorni. Ciò consente alle bucce di banana di fermentare prima di essere utilizzate. Il risultato è un fertilizzante liquido naturale che puoi spruzzare alla base dei tuoi cespugli di rose per farli fiorire.

Copy