I pomodori sono la verdura preferita di molte persone. Ma per ottenere frutti rudi e succosi, devi lavorare sodo, perché il pomodoro è una coltura piuttosto senza pretese. Richiede una grande quantità di fertilizzante.

Per fornirgli i nutrienti necessari, devi sapere: cosa mettere nei noccioli, quando si piantano i pomodori? Come preparare il terreno e con cosa concimarlo? Solo il terreno pre-preparato e concimato è la garanzia di un raccolto abbondante e gustoso!

PRIMA DI PIANTARE I POMODORI, I NOCCIOLI DEVONO ESSERE “ALLENATI” BENE!

La semina dei pomodori viene effettuata in primavera, ma la preparazione del terreno dovrebbe essere iniziata durante l’autunno. Questo processo è molto importante, poiché l’aggiunta di fertilizzanti durante lo scavo contribuisce all’arricchimento del terreno con le vitamine necessarie. Di conseguenza, diventa fertile.

SCAVARE IL TERRENO PERMETTE L’OSSIGENAZIONE E LA DISTRUZIONE DI MOLTI PARASSITI!

Con quali fertilizzanti dovrebbe essere fertilizzato il terreno? L’uso di fertilizzanti a base di fosforo e potassio durante la preparazione dei lotti per i pomodori è semplicemente obbligatorio. Qualsiasi terreno ha bisogno di questi minerali. Spargi il fertilizzante sulla superficie del terreno, dopodiché occupati del suo scavo. Se il terreno è acido, effettuare l’alcalinizzazione con composti calcarei.

Inoltre, il terreno richiede fertilizzanti organici e azoto, che si trovano in grandi quantità nel pollaio degli uccelli. Se hai un mucchio di letame nel tuo giardino che ha fermentato nel corso di un anno, spargilo sui tuoi appezzamenti. L’aggiunta di perfosfato al letame intensifica l’azione delle sostanze utili e l’apparato radicale dei pomodori otterrà assolutamente tutti gli elementi necessari. La cenere di legno e il compost apportano molti benefici al terreno e ai futuri ortaggi.

Il terreno non solo sarà ottimamente preparato per piantare pomodori, ma sarà anche leggero e sciolto. Non dimenticate che il grande raccolto di pomodori dipende interamente dalla sua preparazione!

Cosa mettere nelle fosse di semina del pomodoro? Dopo aver effettuato la preparazione autunnale del terreno, questo è stato arricchito con tutti gli elementi utili. Ma in primavera, 24 ore prima di piantare le piantine, è necessario aggiungere una soluzione debole di permanganato di potassio e soluzione di lievito (10 g di lievito fresco per 10 litri di acqua stagnante) al terreno.

LA SOLUZIONE DI LIEVITO NELLA FOSSA AIUTA I CESPUGLI AD ADATTARSI PIÙ VELOCEMENTE ALLE NUOVE CONDIZIONI.

Il fertilizzante dal lievito dovrebbe essere infuso nell’arco di 24 ore. Durante la semina dei pomodori, versalo in ogni nocciolo: la dose approssimativa è di 220 ml. Nella fossa di semina, in cui si svilupperà il cespuglio di pomodoro, è necessario mettere gusci d’uovo schiacciati. Contribuiscono all’alimentazione della pianta.

Inoltre, i fertilizzanti a base di potassio sono utili per l’apparato radicale dei cespugli di pomodoro. Un’ottima fonte di potassio è la cenere, che può essere ottenuta bruciando paglia, erba secca o steli di girasole. Metti 100 g di cenere secca in ogni fossa di semina.

FRASSINO DI LEGNO — FONTE DI SOSTANZE MINERALI

Dopo che le piantine sono state piantate, ogni sito di impianto dovrebbe essere cosparso di chernozem o compost (non più di una polvere!).

Hai bisogno di aggiungere fertilizzanti minerali alle fosse di semina dei pomodori? Durante la semina dei pomodori sia in serra che in giardino, non è consigliabile utilizzare fertilizzanti minerali.

Saranno necessari durante l’ulteriore sviluppo della coltura, ma non dovrebbero essere aggiunti direttamente alle fosse di semina. Inizialmente, le piante hanno bisogno di fortificarsi e formare il loro apparato radicale. Ecco perché i composti aggiunti al terreno durante l’autunno e la piccola quantità di sostanze organiche, che è stata utilizzata in primavera, sono sufficienti per le prime fasi del loro sviluppo. L’eccesso di fertilizzante durante la semina delle piantine può causare la distruzione dell’apparato radicale. Se le piantine sono state coltivate in bicchieri di torba, non è possibile aggiungere la miscela di fertilizzanti alla fossa di semina!

HUMUS — L’ELEMENTO OBBLIGATORIO PER I POMODORI

Con cosa hai bisogno di concimare il terreno dopo aver piantato i pomodori? Affinché la raccolta dei pomodori ti piaccia, devi eseguire regolarmente sia la concimazione dei cespugli che del terreno. È necessario sapere quali fertilizzanti vengono utilizzati, i loro dosaggi e i periodi di fertilizzazione.

Oltre 14 giorni dopo la semina, viene applicata la concimazione del terreno con un fertilizzante complesso: un cucchiaino per 900 ml di acqua. Per altri 10 giorni versa una soluzione di permanganato di potassio, in cui hai aggiunto un fertilizzante azotato, fosforo e potassio, alla base di ogni cespuglio. Nei 14 giorni successivi, concimare il terreno con perfosfato e potassio: 100 g di miscela per cespuglio.

Il 10° giorno dopo la semina utilizzare il pollaio. Deve essere diluito con acqua in un rapporto di 1:15. Durante questo periodo è utile cospargere di cenere i cespugli. Trascorse altre 3 settimane, concimare il terreno con nitrato di ammonio: 25 g per 8 litri d’acqua. Quando compaiono i primi fiori, concimare le piante con letame e un fertilizzante con azoto, fosforo e potassio (20 g per 8 litri di acqua). Quindi è necessario eseguire altre 3 concimazioni a intervalli di 14-20 giorni.

BUCCE DI CIPOLLA – FERTILIZZANTE E AGENTE DI PROTEZIONE DALLE MALATTIE

Durante questo periodo, i migliori fertilizzanti per i pomodori sono sterco e pollo. Cos’altro si può aggiungere alle fosse di semina dei pomodori? Un metodo popolare: molti giardinieri consigliano di usare la buccia di cipolla.

Poiché iniziano solo le prime fasi di preparazione per piantare piantine, è necessario preparare un fertilizzante da letame fermentato, humus e buccia di cipolla. Può essere utilizzato sia allo stato secco (come tale) che sotto forma di infuso.

Se aggiungi la buccia di cipolla alle fosse di semina delle piantine, otterrai cespugli sani e resistenti alle malattie e a crescita rapida. A basse temperature non ne risentiranno (non temono le correnti d’aria). Le bucce di cipolla sono un fertilizzante universale per cespugli di pomodoro.

Solo una manciata di bucce di cipolla, poste sotto ogni pianta, assicurano una crescita e uno sviluppo normali, una ricca fruttificazione e un’ottima concimazione con vitamine utili. Oltre a loro, le bucce di cipolla contengono molti oli essenziali, che combattono efficacemente i parassiti.

Le piantine non sono soggette all’invasione dei coleotteri del Colorado e il loro apparato radicale si adatta rapidamente e non marcisce. Nel periodo di crescita dei cespugli di pomodoro è necessario concimarli 2-3 volte. Prendete 300 g di bucce di cipolla, copritele con acqua bollente e lasciatele in infusione per 10 ore. Quindi diluire la soluzione ottenuta secondo lo schema: 4 litri di fertilizzante per 20 litri di acqua.

Solo 2 spruzzi durante l’intero periodo di crescita dei cespugli di pomodoro sono in grado di prevenire la contaminazione da malattie micotiche e oidio. La procedura di irrorazione viene eseguita durante lo sviluppo delle ovaie e durante la fioritura. Preparare la soluzione: versare 1 litro di acqua bollente su 100 g di bucce di cipolla, dopodiché lasciarle in infusione per 20 ore. Filtrare e utilizzare la soluzione ottenuta. Il terreno deve necessariamente essere annaffiato preventivamente.

I POMODORI COLTIVATI NEL PROPRIO ORTO SI DISTINGUONO PER UN GUSTO UNICO E PERFETTO.

Per ottenere un raccolto ricco, è necessario prendersi cura delle piante e del terreno. Non dimenticare di aggiungere i fertilizzanti necessari alle fosse di semina, poiché sono la garanzia di un raccolto abbondante e delizioso. Se segui i consigli sopra indicati, la raccolta dei pomodori ti porterà molte emozioni positive.

ALTRI CONSIGLI

Dopo che i grappoli di pomodori si sono formati e hanno aspettato che maturassero (fine luglio – agosto), ridurre significativamente l’irrigazione. Annaffiatele una volta alla settimana, la sera, poiché l’acqua in eccesso può farle screpolare.

Affinché i pomodori maturino più velocemente (nelle regioni fredde, dove a metà agosto il clima si raffredda notevolmente e aumenta il rischio di contaminazione da peronospora del pomodoro), quando si annaffiano i cespugli di pomodoro (una volta alla settimana), aggiungere 2-3 ml di acqua ammoniacale a un secchio d’acqua. Rimarrete sorpresi dal risultato!

Puoi usare alcuni cespugli di pomodoro per sperimentare. I pomodori sono molto sensibili al lievito. Durante l’irrigazione di giugno e luglio, puoi sciogliere 50 g di lievito fresco in un secchio d’acqua e versare 1 litro di soluzione sotto ogni cespuglio.

Non buttare via il pane secco! Mettere in ammollo 500-600 g di fette biscottate in 15 litri di acqua e lasciarle fermentare all’aperto in un luogo soleggiato per 48 ore. Quindi sminuzzare il pane ammollato con le mani e versare 1 litro di soluzione alla base di ogni cespuglio. Il risultato vi sorprenderà piacevolmente: i cespugli sono resistenti, mostrano belle foglie e molti frutti!

Probabilmente hai sentito dire che i pomodori amano il pesce. Durante la semina delle piantine, puoi mettere lo spratto congelato o altri pesci nelle fosse. E durante la stagione del giardinaggio, se hai ossa o pesci, puoi seppellirli intorno ai cespugli. Hanno bisogno di fosforo.

Vi auguriamo ricchi raccolti!

Buon giardinaggio!

Copy