Questa è una domanda sorprendente. Molti di noi hanno l’abitudine di gettare la carta igienica nel water. Ma a volte, in realtà, la questione è più complicata. A volte dobbiamo smaltirlo in altri modi. Per quanto riguarda il fecalismo, ad esempio, un atto mediante il quale le persone defecano nelle pubbliche piazze, nei lotti liberi o nei parchi, non sempre abbiamo accesso ai servizi igienici. Tuttavia, secondo gli specialisti dell’UNAM, ciò non rappresenta una minaccia diretta all’inquinamento esterno. Mentre il rischio sarebbe molto maggiore se si utilizzasse il cestino del bagno.

Buttare la carta igienica nella spazzatura?

Questi esperti sono chiari: gettare la carta igienica contenente resti di feci nei nostri rifiuti sarebbe rischioso. Basti pensare che dopo essere stati stoccati in sacchi, questi rifiuti vengono trasportati in discarica, dove vengono esposti all’ambiente. Ecco perché negli ultimi anni i produttori hanno sviluppato un tipo di carta igienica più morbida che si disintegra nella toilette. Ti diciamo di più.

Carta igienica

 

La carta igienica è un prodotto utilizzato in tutto il mondo, parte essenziale della nostra igiene personale. Il problema nasce quando arriva il momento di buttarlo dopo l’uso. Dovremmo cercare di determinare quale dovrebbe essere il modo migliore per sbarazzarcene. Da notare che la carta igienica è un prodotto realizzato, in gran parte, con carta riciclata in modo che si dissolva più rapidamente a contatto con l’acqua. Si trova in commercio in diverse texture, colori, con o senza fantasie e anche profumato, in modo che l’individuo abbia una maggiore scelta a seconda delle esigenze.

Buttare la carta igienica nella ciotola?

Quando la carta igienica viene gettata nella tazza, i microrganismi che si depositano nel tratto digestivo umano, come la salmonella e i cisticerchi, tendono ad accumularsi. Una volta rilasciati nell’ambiente, si diffondono ovunque e possono causare infezioni attraverso mosche e altri insetti.

I ricercatori hanno scoperto che i microrganismi presenti negli escrementi si attaccano all’aria e, in sospensione, possono essere inalati. Questi possono quindi essere dannosi per le persone che soffrono di asma e congiuntivite.

Ma come smaltirlo dopo l’uso?

Carta igienica nella spazzatura

 

Molte persone pensano ancora che il modo giusto sia gettarlo nella spazzatura. Tuttavia, se lo smaltimento viene effettuato in questo modo, possono verificarsi diverse contaminazioni, nonché la proliferazione di germi e batteri. Perché non dimentichiamo che la carta utilizzata entra in contatto con altri rifiuti, che di per sé sono tossici per l’ambiente.

Inoltre, gettando la carta igienica nella spazzatura, si accumulano microrganismi nel sistema digestivo umano, come la salmonella, che possono causare infezioni.

Probabilmente hai già calpestato la cacca degli animali per strada, giusto? Sappi quindi che hai portato con te tutta una serie di microrganismi presenti sulla suola delle scarpe: li disperdi anche nell’aria, da qui l’importanza di asciugare bene i piedi prima di entrare in casa o nella stanza.

Pannolini per neonati

 

Inoltre, qualcosa di molto simile accade con i pannolini per bambini. Molte persone li gettano direttamente nella spazzatura insieme alle feci. Questa abitudine è sconsigliata: l’ideale sarebbe separarli, cioè gettare il pannolino nella spazzatura e i residui di sporco nel  wc . Lo stesso principio dovrebbe essere adattato per le feci degli animali domestici.

Copy