Il mandarino è un agrume apprezzato per il profumo e il sapore dolce e piccante allo stesso tempo. Questo frutto è molto benefico per la salute, in particolare grazie al suo contenuto di antiossidanti e vitamina C. Per sfruttare i benefici di questo agrume e assaggiare i mandarini biologici, puoi coltivare un albero di mandarino in casa. Coltivare questo albero da frutto è facile e adatto anche a chi non ha il pollice verde! Scopri come piantare i mandarini in casa per averne illimitati e senza tracce di pesticidi.

Il mandarino non deve essere confuso con la clementina. Quest’ultimo è un ibrido di mandarino. Vale a dire, deriva dalla fecondazione di un fiore di mandarino da parte del polline di un’arancia dolce. C’è anche una differenza di gusto. I mandarini sono più dolci delle clementine e contengono più semi. Questo frutto è anche il meno acido rispetto al resto degli agrumi.

coltivare il mandarino

logo pinterest

Coltivare un mandarino in vaso – Fonte: spm

Come piantare i mandarini in vaso?

Per piantare i mandarini in casa basta seguire questi 3 passaggi.

mandarini

logo pinterest

Mandarini – Fonte: spm

  • Passaggio 1: preparare la germinazione dei semi di mandarino

Per prima cosa seleziona  i semi di un mandarino biologico  e lavali. Quindi posiziona i semi su un cotone umido per farli germogliare e metti il ​​​​cotone in un bicchiere.

  • Step 2: Prepara il vaso per piantare i semi di mandarino

Scegli un vaso di fiori con fori di drenaggio e posiziona delle pietre sul fondo. Aggiungi uno strato di sabbia sulla parte superiore  per garantire un migliore flusso d’aria.  Per il terriccio, usa una miscela di muschio di torba, perlite e fertilizzante. Puoi anche arricchire il terreno con l’humus. Quindi innaffia il terreno senza bagnarlo.

  • Passaggio 3: piantare i semi di mandarino

Quando i semi iniziano a germogliare, piantali delicatamente nel terreno e coprili con un po’ di terra. Quindi ricoprire la superficie del vaso con una pellicola di plastica trasparente,  per mantenere il calore e l’umidità,  e per accelerare la germinazione dei semi, in modo da ottenere di conseguenza giovani germogli. Tieni il vaso in una stanza calda e illuminata,  ma evita la luce solare diretta.  Innaffia non appena il terreno si asciuga, ma non esagerare. Quando compaiono i primi germogli, togliete la pellicola trasparente e ponete il vostro vaso ad una temperatura di circa 20°C, con esposizione a mezz’ombra.

Come mantenere il mandarino e ottenere buoni mandarini?

Il mandarino è di facile manutenzione. Innaffia regolarmente il tuo albero da frutto, assicurandoti che  il terreno rimanga umido tra un’annaffiatura e l’altra.  Il mandarino necessita di un regolare apporto idrico, come tutti gli agrumi. Inoltre, se noti che le foglie sono rivolte verso il suolo, significa che al tuo albero manca l’acqua. Fertilizza il tuo albero durante tutto il suo periodo di crescita vegetativa, vale a dire da marzo a settembre. Scegli un fertilizzante a lenta decomposizione per questo   e aggiungilo a un substrato umido,  in modo che i minerali non brucino le radici del tuo albero.

mandarino in vaso

logo pinterest

Mandarino in vaso – Fonte: spm

Quando le giovani piante raggiungono dai 10 ai 15 cm di altezza e il loro apparato radicale è ben sviluppato, rinvasatele in un vaso più grande. È necessario anche un rinvaso ogni 2 o 3 anni. Metti dei ciottoli di argilla sul fondo del nuovo vaso  per garantire un buon drenaggio  e utilizza un substrato composto da sabbia, compost e terra da giardino.

Quindi pota il tuo albero non appena compaiono i fiori. Per fare questo, taglia i rami e i ramoscelli sottili  per evitare di ingombrare il tuo arbusto.  Pertanto, i frutti del tuo albero di mandarino avranno più accesso alla luce.

Proteggi anche il tuo albero da frutto da malattie e parassiti che lo devastano. Un esempio sono le cocciniglie,  che succhiano la linfa dall’albero e producono un succo appiccicoso chiamato melata. Quest’ultimo  attira formiche e funghi responsabili della fuliggine,  che è una malattia crittogamica. Altri parassiti possono attaccare il tuo albero come afidi o mosche bianche.

Inoltre, se vuoi trapiantare il tuo arbusto in piena terra, aspetta che sia alto almeno 30 cm. In questo modo sarai sicuro che il tuo mandarino sia abbastanza robusto per la coltivazione all’aperto, soprattutto perché  questo albero da frutto teme il freddo.  Infatti, se si dispone di alberi di mandarino in vaso coltivati ​​all’aperto, si consiglia di tenerli in un luogo riparato del giardino. In inverno, puoi attaccare il velo invernale sotto il bordo del vaso.

Grazie a pochi semi, puoi coltivare i mandarini in casa,  per profumare la tua casa  e raccogliere un numero illimitato di mandarini biologici!

Copy