Press ESC to close

Ecco come pulire il mocio (scopa spagnola) e mantenerlo bianco

Indispensabile per pulire gli angoli più piccoli e le fughe delle piastrelle, il mocio è indispensabile per la manutenzione del pavimento. Tuttavia, a volte si sporca e accumula batteri. Ecco come rimuovere lo sporco dal mop.

Con prodotti per la pulizia o ingredienti naturali, il mop con frange è indispensabile per pulire la casa. Il suo potere sgrassante elimina macchie d’olio e polvere. È importante imparare come mantenere questo oggetto domestico che permette di avere un pavimento splendente.

Perché dovresti pulire il tuo mocio?

Dopo aver passato l’aspirapolvere, è fondamentale pulire le zone difficili da raggiungere e far brillare il pavimento con il mop. Quello con frangia permette di pulire velocemente le superfici ed eliminare l’acqua in eccesso grazie al suo secchio. Se si tratta di un oggetto per la pulizia dei pavimenti, è importante anche mantenerlo per  sostituirlo il più raramente possibile . Ecco perché è necessario pulire il mocio dopo averlo utilizzato. Questa azione aiuta ad eliminare batteri, polvere, peli e muffe catturati nelle fibre. Per prenderti cura della tua casa, è importante conoscere le cose che ti faranno risparmiare tempo. Questi 9 consigli per la pulizia ti aiuteranno a completare rapidamente la pulizia!

Prodotto per la pulizia.  fonte: delcourt

Quando pulire il mocio?

Spesso aspettiamo che il panno diventi nero prima di pulirlo, ma questo è un errore poiché questo compito diventa noioso. È importante rimuovere residui e sporco nel momento in cui lo puliamo. Ciò aiuta a mantenere funzionale questo articolo domestico il più a lungo possibile. Pulire correttamente il mocio aiuta anche ad eliminare i cattivi odori che compaiono dopo diversi utilizzi. Come la scopa in microfibra, anche quest’ultima è uno strumento di pulizia essenziale che necessita di una manutenzione regolare. È anche importante centrifugare prima dell’uso in modo che il panno non accumuli umidità.

Pulizia del pavimento.  fonte: donna attuale

Come pulire il mop senza prodotti chimici?

Il vantaggio di queste tecniche è che sono economiche, molto efficaci, veloci e adatte a diversi tipi di terreno. L’aceto bianco è l’ingrediente principale di questo prodotto ecologico per sgrassare e pulire il mop. Questa soluzione acida, ideale per lavare i pavimenti, è sempre più apprezzata per tutte le attività domestiche, tra cui lavare i piatti, curare la biancheria o disinfettare le superfici. Per utilizzarlo nella pulizia  di questo oggetto domestico essenziale , è necessario versare una tazza in un secchio pieno di acqua calda. Lasciare in posa 10 minuti prima di risciacquare e centrifugare. Asciugare al sole. Con questo metodo avrete una pulizia profonda delle fibre. Un consiglio della nonna di cui non si può fare a meno!

Usa il bicarbonato di sodio!

Per pulire questo spazzolone, che spesso è dotato di manico telescopico, è possibile utilizzare anche il bicarbonato di sodio, noto per le sue proprietà detergenti e sbiancanti. Questo prodotto è meno inquinante e aggressivo della candeggina che contiene molte sostanze chimiche poco rispettose dell’ambiente. Avrai quindi bisogno di due o tre cucchiai di questa polvere bianca che mescolerai in un secchio pieno di acqua calda. Questo metodo richiede più tempo del precedente poiché bisognerà attendere fino a due ore affinché l’oggetto domestico sia completamente pulito. Dopo questa attesa sarà bianco e libero dallo sporco! Altro vantaggio di questa tecnica:  il bicarbonato disinfetta le fibre  ed elimina le muffe. Puoi dire addio agli odori ostinati con questo prodotto che pulisce efficacemente.

Pulire il pavimento.  fonte: lavori di piastrellatura

Perché dovresti asciugare il mocio?

Dopo aver pulito il mop, è fondamentale asciugarlo perché l’umidità è un vero terreno fertile per i batteri. Riporre il panno quando è ancora umido rischia di provocare la comparsa di cattivi odori. È importante  non lasciare questo oggetto nell’armadio  per evitare la formazione di muffa.

Come pulire i pavimenti?

Ogni superficie ha le sue specificità ed è importante tenerne conto quando si adattano i metodi di pulizia. Se la vostra stanza contiene piastrelle, è importante applicare prima uno smacchiatore che eviterà la comparsa di macchie di grasso. Questo prodotto, disponibile nei supermercati o in farmacia, faciliterà l’utilizzo della frangia o dello spazzolone classico. Altri prodotti come gli impermeabilizzanti creano una barriera contro le macchie. Ciò è particolarmente utile per pavimenti delicati come  il cotto, le piastrelle in pietra naturale o le cementine . Se vuoi testare la permeabilità di questo terreno, versane una goccia. Se quest’ultimo viene assorbito, il terreno è poroso. Quando si tratta di pulire, puoi risparmiare tempo. Queste abitudini saranno essenziali per chi vuole essere efficace.

Come lavare efficacemente le tue piastrelle?

Se vuoi pulire questo tipo di pavimento, il sapone nero è l’ideale. Questo prodotto detergente grasso deve essere miscelato con un secchio d’acqua da tre litri. Prova su una piccola area per vedere se lascia segni. Se necessario, scegliete invece l’aceto bianco, un prodotto detergente eccezionale ed ecologico. Mescolarlo con la stessa quantità di acqua  e impregnare il panno con questa soluzione. Questo metodo non farà seccare il pavimento piastrellato e rispetterà la permeabilità di questa superficie.

Come pulire un pavimento in parquet?

Questo pavimento richiede una pulizia adeguata a seconda che il pavimento sia in vinile, laminato o legno massiccio. Se questo pavimento è vetrificato, sarà facile pulirlo purché non si utilizzi una grande quantità di acqua perché si rischia di danneggiarlo. Dovrai utilizzare un prodotto dedicato che puoi facilmente acquistare nei supermercati o nei negozi specializzati. Per preservare la vernice su questa superficie, è possibile utilizzare detersivo per piatti. Bastano poche gocce in un secchio per pulire il pavimento e lasciare spazio alla pulizia e alla lucentezza. Se il vostro pavimento in parquet è cerato,  è essenziale che il mocio sia ben strizzato  per non danneggiare la vernice, lo scudo protettivo di questo pavimento in legno. Puoi anche usare del sapone nero che versi in un secchio d’acqua per mantenere intatto il tuo parquet. Per un tocco di lucentezza, utilizzare un prodotto in cera una volta al mese. Ogni anno, applica una mano di olio per mantenere la superficie in ottime condizioni. Se la vostra stanza è realizzata in parquet laminato o vinilico, il compito diventa più complesso perché si tratta di un legno che rende più visibili lo sporco e la polvere. Sarà necessario, dopo l’aspirazione, effettuare un’ulteriore passata con lo spazzolone ben strizzato e leggermente umido per pulire i residui. I pavimenti in PVC sono più facili da mantenere perché non vengono danneggiati dall’acqua. Se le macchie di tartaro sul pavimento ti preoccupano, questo consiglio è radicale.

Copy