Press ESC to close

Ecco come rimuovere le macchie di candeggina dai tessuti

È ovviamente uno dei peggiori incubi di chi è abituato alle faccende domestiche: scoprire macchie di candeggina su un capo di abbigliamento. Ma non c’è bisogno di farsi prendere dal panico, questa situazione non è irreversibile. Se anche tu sei stato vittima più di una volta dei danni provocati da questa soluzione ossidante, questi consigli fanno al caso tuo. Quante volte hai trovato macchie che sembrano apparse, come per magia, sui tuoi vestiti? La candeggina è sicuramente utile per alcuni lavori domestici. Ma quando attacca i nostri vestiti, il discorso è completamente diverso!

Come risolvere il problema delle macchie di candeggina sui tessuti?

Potresti pensare che la cautela dovrebbe essere sufficiente per evitare che i tuoi vestiti vengano rovinati dalla candeggina. Tieni presente che questo non è del tutto vero. Bastano pochi schizzi perché accada ciò che temevi di più. Lo stesso vale per il bucato, perché la candeggina spesso finisce per far diventare gialli i vestiti bianchi come la neve. Stai tranquillo, se prima li buttavi, sappi che non dovrai più farlo.

Scopri due consigli per riparare i danni quando quegli scolorimenti antiestetici rovinano i tuoi tessuti.

tessuti

Suggerimento numero 1

Avrai bisogno:

  • Una tazza di aceto bianco
  • Una tazza di alcol

Metodo d’uso

Prendete una bacinella poi versateci dentro le due tazzine prima di mescolare il tutto. Una volta che questo composto sarà diventato omogeneo, usate un panno per applicarlo sulla macchia che volete rimuovere.
Attenzione, non strofinare energicamente il panno contro il tessuto perché la macchia potrebbe allargarsi. Subito dopo, sciacquare il capo con acqua fredda. Se necessario, ripetere il processo.

Suggerimento n.2

Avrai bisogno:

  • Un cucchiaio di ammoniaca

Metodo d’uso

Se i tuoi vestiti sono di lana o cotone, imbevi un pezzo di stoffa pulita con ammoniaca e tampona la zona macchiata con candeggina. Una volta fatto questo, metti il ​​tuo capo nella macchina.

L’ultima risorsa per compiti particolarmente difficili

I due suggerimenti sopra menzionati danno generalmente risultati soddisfacenti. Ma se le macchie antiestetiche sui tuoi vestiti sono ancora visibili nonostante i tuoi sforzi, c’è un piano di riserva che dovresti prendere in considerazione.

Ciò comporta lo sbiancamento degli indumenti colpiti dalla candeggina. E per questo, non c’è niente come il prodotto che ti crea problemi! Basta riempire una bacinella con acqua calda e candeggina, in ragione di un litro d’acqua per una tazza di candeggina.

Immergeteci il vostro capo (se è di materiale naturale) e lasciatelo riposare, mescolando regolarmente con una spatola di legno. Quando l’acqua cambia colore, risciacqua il capo. Se necessario ripetere l’operazione.

Una volta che il tuo capo è stato sbiancato, puoi colorarlo nuovamente utilizzando il colore che più si adatta alle tue preferenze.

Ricorda che è importante scegliere sempre i prodotti adatti alle tipologie di tessuti che vuoi trattare per non danneggiarli.

Alcune precauzioni da adottare quando si utilizza la candeggina

– La candeggina deve essere conservata lontano da fonti di calore, luce e luce solare.
– Le bottiglie devono rimanere chiuse e in posizione verticale.
– Evitare di conservare la candeggina vicino ad altri prodotti acidi o ossidanti, come compresse o cloro solido.
– Deve assolutamente essere tenuto fuori dalla portata dei bambini.
– Deve quindi essere collocato in un luogo a loro inaccessibile.
– Non trasferirlo in un contenitore utilizzato anche per alimenti per evitare che la candeggina venga confusa con qualche altro liquido potabile.
– Dovrebbe essere tenuto il più lontano possibile dagli indumenti.
– In caso di utilizzo professionale di grandi quantità di candeggina si consiglia vivamente di indossare guanti idonei e occhiali protettivi.

Copy