Molti scelgono di conservare le cipolle nel frigorifero. Tuttavia, per prolungarne la durata, ci sono posti molto migliori.

La prima cosa da fare per conservare a lungo le vostre cipolle: togliete le cipolle dal sacchetto di plastica in cui sono state acquistate. Non conservarli mai in contenitori di plastica chiusi, poiché ciò li causerebbe rapidamente un deterioramento. I sacchetti di plastica trattengono l’umidità, che può portare alla crescita di muffe. Se non hai un cestino o un sacchetto di carta per conservare le cipolle, è meglio una rete o un sacchetto a rete perché consente una migliore circolazione dell’aria e aiuta a ridurre l’umidità. Per le cipolle è ideale anche un cestino o una cassetta forata.

L’umidità e la luce favoriscono la formazione di muffe e la germinazione. Quindi, conserva le cipolle (rosse, gialle, bianche e scalogno) in un cestino, una cassa o una grande ciotola asciutta e ben ventilata. Conservarli lontano dalla luce solare diretta in un luogo fresco, ma non gelido, con una buona circolazione d’aria. È importante anche separarli dalle patate, che tendono a marcire se tenute nelle vicinanze.

Se non hai nessuno degli oggetti menzionati per conservare le cipolle, puoi usare un vecchio paio di collant. Mettete le cipolle in una gamba, fate un nodo sopra, poi continuate allo stesso modo fino a riempire la gamba del collant. Lo stesso può essere fatto per l’altra gamba e ora è facile appenderla per riporla.

Per quanto riguarda la durata di conservazione delle cipolle, se conservate a temperature comprese tra -1 e 10 gradi, dureranno fino a un anno. Altrimenti dureranno diverse settimane.

Esistono alcune varietà di cipolle, o allium, che non si conservano allo stesso modo. Le cipolle verdi, le cipolle dolci, i porri, l’aglio e l’erba cipollina devono essere conservati in frigorifero. Tutto ciò che viene venduto in mazzi, come le cipolle verdi, deve essere svolto, quindi avvolto in un tovagliolo di carta umido e posto in un sacchetto o contenitore ermetico.

Copy