Oggi vi racconteremo i segreti della coltivazione dei peperoni dolci, che vi permetteranno di ottenere un enorme raccolto di peperoni giganti. Coltivare peperoni in giardino o in serra non è un’occupazione semplice e devi sapere quando e come applicare determinate misure ed eseguire compiti agrotecnici.

1. SCELTA DEI SEMI

Acquista semi di pepe da produttori verificati. Non prendere quelli più economici! Inoltre, leggi tutte le informazioni sulla confezione e assicurati che i peperoni delle rispettive varietà siano carnosi (a pareti spesse), succosi e gustosi.

2. PIANTAGIONE CORRETTA

Prima di piantare i semi di pepe dovrebbero essere messi a bagno, poiché germinano più lentamente. Abbiamo testato diverse soluzioni per metterli in ammollo e il miglior risultato è stato ottenuto con l’aiuto del perossido di idrogeno: immergere i semi nel perossido di idrogeno per 4 ore, quindi seminarli. I primi germogli compaiono in 5-7 giorni.

3. CORRETTA CONCIMAZIONE DELLE PIANTINE DI PEPERONE

Quando le piantine hanno 4 foglie sviluppate, concimarle con umato di potassio, preparando la soluzione secondo le istruzioni indicate sulla confezione. Basta una concimazione! Di conseguenza, le giovani piante iniziano a crescere rapidamente, sviluppando la loro massa vegetativa e diventando forti.

4. REIMPIANTO TEMPESTIVO DELLE PIANTINE DI PEPE

Sarebbe meglio coltivare i peperoni in serra o nel solarium, perché ottenere un raccolto abbondante in giardino è piuttosto difficile, a causa del gran numero di parassiti e delle condizioni sfavorevoli (i peperoni amano molto il caldo e l’umidità).

Ma, indipendentemente dal luogo di coltivazione, le piantine di pepe devono essere trapiantate in tempo. Il periodo ottimale di reimpianto è quando le temperature notturne vengono mantenute tra i 10-12°C. Prima di questo è necessario soffriggere le piantine: portarle all’aperto durante il giorno, in modo che si abituino alla temperatura ambiente, ombreggiandole necessariamente (mettetele all’ombra di un albero o usate una rete ombreggiante).

5. TEMPERATURA OTTIMALE E CORRETTA IRRIGAZIONE

I peperoni amano l’acqua, come i cetrioli. Innaffiali con abbondante acqua tiepida: 2-4 litri di acqua per ogni cespuglio (a seconda della temperatura dell’aria), se non usi l’irrigazione a goccia. Se fuori fa molto caldo, annaffia i cespugli di pepe 2 volte al giorno: 2,5 litri di acqua stagnante per ogni cespuglio al mattino e alla sera.

6. FERTILIZĂRILE

All’inizio della crescita, i peperoni devono necessariamente essere concimati con fertilizzanti ricchi di azoto. I più adatti sono i fertilizzanti organici: letame fermentato, infuso di ortiche o erbacce. Questa concimazione dovrebbe essere effettuata dopo aver ripiantato le piantine in serra, solarium o giardino.

Următoarea fertilizare se face peste o lună. Puteți să folosiți iarăși îngrășământul bogat în azot sau să treceți la humatul de potasiu (el este mai echilibrat, conține multe micro- și macroelemente, care contribuie la dezvoltarea unei recolte mari).

 

Due concimazioni (ad eccezione di quella applicata alle piantine) sono sufficienti per ottenere un ricco raccolto.

7. POTATURA E PIZZICAMENTO DELLE FOGLIE

La rimozione delle foglie dalla parte inferiore dei cespugli di pepe consente loro di essere adeguatamente ventilati, il che aiuta a evitare la loro malattia e prevenire le invasioni di parassiti.

La maturazione garantisce lo sviluppo di peperoni grandi, carnosi e succosi, nonché la loro maturazione tempestiva.

8. LEGARE I CESPUGLI DI PEPE

Per ottenere un grande raccolto di peperoni, è necessario legare correttamente i loro cespugli. Altrimenti si afflosciano sotto il peso del frutto e potrebbero rompersi.

Buon giardinaggio!

Copy