La pasta italiana è parte integrante della gastronomia di tutto il mondo. Si trovano in tutte le salse in molte cucine. E se sono così apprezzati, è perché sono facili e veloci da preparare. Senza contare che sono molto gustosi e sazianti. Nature con burro o olio d’oliva, gratinate con formaggio, sposate con verdure, in versione bolognese o carbonara, non c’è carenza di scelta per deliziare i più golosi. Unico problema: non è sempre facile finire per cucinare al dente e i nostri spaghetti spesso tendono ad attaccarsi l’uno all’altro. Ma qual è il segreto degli italiani per evitare questo inconveniente? Per avere una pasta cotta e gustosa al piatto, ecco i passaggi da seguire!

 

Molti miti circolano da sempre intorno alla pasta. Probabilmente hai sentito spesso che non si attaccheranno se versi un po ‘d’olio nell’acqua di cottura o che devi metterli immediatamente sotto un getto di acqua fredda non appena sono cotti. Basta con le idee preconcette! Sveleremo il vero dal falso e sveleremo il famoso segreto degli italiani per ottenere la pasta migliore.

Qual è il segreto degli italiani affinché la pasta non si attacchi?

cuocere la pasta

La pasta  è spesso l’opzione più veloce e deliziosa per preparare un pasto. E, come bonus, difficile stancarsi poiché è possibile variare i sapori e declinarli attraverso una moltitudine di ricette. Tuttavia, per quanto semplice possa sembrare prepararli, spesso finiscono per attaccarsi alla padella durante la cottura. E non c’è niente di meno appetitoso degli spaghetti appiccicosi e pastosi o delle penne troppo pesanti da gustare. Quindi affidati agli italiani, gli specialisti di questo piatto culinario, per riuscire nella cottura perfetta della tua pasta.

Leggi anche: WhatsApp: il trucco per sbloccare il menu segreto per accedere a funzioni molto utili

Così, per evitare che la pasta si attacchi alla pentola o alla padella in cui è stata cotta, il segreto è soprattutto tenere conto di alcune regole d’oro da cui gli italiani non si discostano mai.

Innanzitutto, assicurati di scegliere pasta di buona qualità. Sebbene siano un po ‘più costosi degli altri, ci sono poche possibilità che si attacchino facilmente durante la cottura. Quindi è importante far bollire una quantità sufficiente di acqua. Questo è spesso l’errore ricorrente che molte persone fanno: troppa pasta per poca acqua! Tuttavia, per 100 g di spaghetti ad esempio, ci vogliono un litro d’acqua e un cucchiaino di sale.

Miti sfatati

Versare la pasta nell'acqua

Per quanto riguarda la cottura, non fare sempre affidamento sul tuo intuito, è meglio seguire le istruzioni sulla confezione, perché ogni consistenza di pasta richiede un tempo diverso. A volte può essere necessario aggiungere uno o due minuti di cottura, a seconda dei gusti. Ma non prolungare ulteriormente il tempo di cottura, altrimenti la tua pasta si attaccherà e diventerà troppo pastosa.

Leggi anche: Componi il 2470 sul tuo cellulare: sblocca una funzione poco conosciuta che aiuta

Una volta che la vostra pasta è cotta, al dente come volete, non dimenticate di mescolarla bene in padella. Contrariamente alla credenza collettiva, non è necessario aggiungere olio all’acqua di cottura: rimarrà semplicemente in superficie e non avrà particolari effetti sul distacco della pasta. Al contrario, al momento dello scolamento, l’olio aderirà agli spaghetti e potrà alterarne il gusto.

Altro equivoco: siamo sempre stati portati a credere che sia necessario mettere la pasta sotto un getto di acqua fredda appena cotta, in modo che non si ammorbidisca. Falso! Il risciacquo non è sicuramente una buona idea, soprattutto se hai intenzione di mangiarli subito. Infatti, la tua pasta potrebbe perdere la sua consistenza setosa e i benefici dell’amido si indeboliscono a causa dell’acqua fredda. Tuttavia, chef esperti sottolineano che se vuoi raffreddare la tua pasta per incorporarla in un’insalata fresca o se hai intenzione di mangiarla più tardi, allora è utile sciacquarla in acqua fredda per evitare che si attacchi, prima di conservarla in frigorifero.

Leggi anche: Cosa succede se digiti 2767 sul tuo telefono. Il codice segreto che semplifica la vita

Copy