Quante volte ricevi una chiamata e ti accorgi che è un call center? Quasi ogni giorno, giusto? E per finire, capita spesso nei momenti meno opportuni, mentre pranzi, durante un pisolino o addirittura mentre guardi la tua serie preferita. La loro strategia è quella di chiamarti al di fuori dell’orario di ufficio, per aumentare la probabilità di rispondere alla chiamata. E tanto da dire che è molto inquietante e invadente. Sogni di evitare tutte quelle chiamate fastidiose? La soluzione è qui.

Ci sono persone che riattaccano subito. Altri più pazienti e rispettosi, che cercano in qualche modo di spiegare all’operatore telefonico che non sono interessati all’offerta. Certo, bisogna mantenere un minimo di buone maniere e di comportamento civile, perché è un lavoro come un altro e queste persone al telefono vanno trattate con rispetto. Ammettiamo che alcune persone possono davvero essere fastidiose quando non vogliono lasciarsi andare.

Inoltre, spesso alcuni si chiedono come facciano ad ottenere il proprio numero di cellulare, pur essendo assenti dagli elenchi telefonici. Comunque non c’è mistero: nell’era delle password e degli identificatori, tra social e molteplici applicazioni, si finisce per dare il proprio numero senza preavviso. Non c’è da stupirsi che finisca in molti database e finisca nelle mani di questi call center in tutto il mondo. Come si finisce in questa gigantesca rete e come si limitano tutte quelle fastidiose chiamate? Segui le istruzioni riportate di seguito.

Call center

logo pinterest

Call center – Fonte: spm

Come faccio a bloccare preventivamente le chiamate dai call center?

Ci sono applicazioni molto utili per risolvere il problema . Il primo si chiama “Call Blocker”, disponibile su Android e iOS. Ha un database con la maggior parte dei numeri di call center. Grazie a questa applicazione è possibile bloccare tutte queste chiamate da dove provengono e fare in modo che non ti raggiungano. Menzione speciale: è persino possibile far arrivare la chiamata con un avviso che indica che si tratta effettivamente di un call center. Si noti, tuttavia, che “Call Blocker” è un’applicazione a pagamento (2,50 euro/mese). Ma ce n’è un altro completamente gratuito che ha le stesse funzioni: è l’applicazione “True Caller”.

Queste due applicazioni sono quindi molto utili, ma non risolvono definitivamente il problema. Alcuni call center, infatti, dispongono di generatori casuali di numeri di telefono che non sono presenti nei database di queste applicazioni. Hai mai richiamato un numero di call center solo per scoprire che non esiste? Mostrano un numero fittizio sullo schermo, ma in realtà ti chiamano con un numero completamente diverso, aggirando il blocco automatico delle app mostrato sopra.

Alla fine, l’unico modo per risolvere definitivamente il problema è bloccare tutte le chiamate in arrivo da numeri che non sono presenti nell’elenco dei contatti. Tuttavia, tieni presente che questa funzione risolverà sicuramente il problema, ma potrebbe anche bloccare alcune chiamate importanti che ti aspetti, soprattutto dal punto di vista professionale, ad esempio. Sta a te decidere se ti va bene o no.

App True Caller sul cellulare

logo pinterest

Applicazione True Caller su cellulare – Fonte: spm

Come abilitare il blocco delle chiamate in arrivo su IOS e Android?

In ogni caso, se vuoi utilizzare questa opzione, ecco come applicarla sui sistemi operativi iOS. La procedura per Android è simile.

Vai alle impostazioni, vai su “Telefono” e seleziona “Numeri sconosciuti”. Da lì,  tutte le chiamate dai numeri che non hai nella tua lista dei contatti verranno reindirizzate alla segreteria telefonica . Tuttavia, e questo non è trascurabile, appariranno comunque nel registro delle chiamate ricevute. In questo modo è possibile definire se tra questi numeri automaticamente bloccati, uno di essi corrisponderebbe a una chiamata importante. In questo caso, puoi sempre richiamare il numero in questione, e anche aggiungerlo alla tua lista dei contatti in modo che non faccia più parte dei numeri bloccati.

Copy