Press ESC to close

La biancheria è ancora sporca dopo il lavaggio? 3 consigli magici per vestiti puliti e morbidi

Prima di lavare i capi ci sono alcuni accorgimenti da prendere: separarli accuratamente (in base al tessuto, al colore e alla tipologia), verificare quale detersivo utilizzare in lavatrice, scegliere la giusta temperatura e accertarsi che il lavaggio sia quello più adatto. Tutti questi parametri essenziali ti impediranno di danneggiare i tuoi vestiti.

Molto spesso però, a causa della fretta, ci sono piccoli dettagli che ci sfuggono. A causa della disattenzione si corre il rischio di avviare il programma sbagliato o di dimenticare di suddividere correttamente la biancheria. Ovviamente, all’arrivo, i nostri vestiti sono lavati molto male!

Hai accidentalmente programmato la tua lavatrice in modo errato? Niente panico, c’è sempre un modo per rimediare.

Scopri come risolvere il problema con questi suggerimenti utili.

Come lavare correttamente i vestiti?

Ordinamento dei vestiti

Ecco alcuni suggerimenti che diventeranno rapidamente riflessi:

Apri i vestiti prima di metterli in lavatrice

Per garantire, ad esempio, che nessun piccolo capo di abbigliamento colorato rimanga incastrato in un asciugamano bianco o in un accappatoio. L’idea è quella di aprirli correttamente per essere sicuri di non avere spiacevoli sorprese dopo il lavaggio.

Controlla sempre le tasche

Uno degli errori più comuni che si commettono è quello di mettere i vestiti in lavatrice senza controllare se le tasche sono vuote oppure no. Assicurarsi che non siano presenti piccoli oggetti che potrebbero danneggiare non solo la biancheria ma anche l’apparecchiatura.

Separare correttamente i vestiti in base al tessuto

Una delle frustrazioni più grandi dopo il lavaggio è vedere che alcuni pezzi hanno cambiato completamente forma o dimensione. Per evitare questo tipo di inconvenienti è necessario separare correttamente i capi secondo tipologie di lavaggio, temperature e programmi adeguati. Cerca sempre di evitare di mischiare il bucato: realizza una macchina con capi che abbiano più o meno le stesse etichette di lavaggio. Per fare questo non vi resta che leggerli!

Rimedi naturali per lavare i panni

Il tuo bucato è stato lavato male o presenta ancora qualche macchia? Stai tranquillo, ci sono modi semplici per risolvere questo problema. Ecco alcuni ingredienti naturali che salveranno la situazione.

Bicarbonato di sodio

Bicarbonato di sodio

Le proprietà sgrassanti e sbiancanti del bicarbonato sono ideali in questo caso. Detergente naturale e atossico, questo ingrediente attacca direttamente le macchie più ostinate. Sia per i tuoi capi bianchi che colorati, rafforzerà l’azione del detersivo, pulirà in profondità, rinfrescerà e ammorbidirà il tuo bucato.

Basta iniziare il lavaggio con i vestiti e inserire un cucchiaio di bicarbonato di sodio nel cestello. Dopo il lavaggio vi accorgerete che le macchie indesiderate sono evaporate.

Perossido di idrogeno

Spesso sottovalutato, l’acqua ossigenata è tuttavia molto efficace per eliminare le macchie. Questo perossido di idrogeno è un potente disinfettante. Esistono poi innumerevoli usi alternativi dell’acqua ossigenata, come pulire gli angoli neri ammuffiti della casa e soprattutto della doccia.

Il suo vantaggio? Può essere utilizzato per rimuovere qualsiasi macchia. Non solo elimina il grasso, ma come bonus fornisce un bellissimo candore. Per combattere il famoso ingiallimento che attacca alcuni tessuti, l’acqua ossigenata è il tuo migliore alleato.

Basta mettere i vestiti macchiati in lavatrice e aggiungere un cucchiaio di acqua ossigenata e voilà!

Aceto

Tra i diversi rimedi da utilizzare per pulire i vestiti non può di certo mancare l’aceto!

L’aceto è anche un prodotto fantastico se usato in lavatrice. Ha infatti la capacità di ammorbidire le fibre degli indumenti in modo naturale e di sgrassare anche le macchie più difficili.

Per utilizzarlo è sufficiente mettere una tazzina di aceto nella vasca della lavatrice e seguire il normale processo di lavaggio. Puoi anche aggiungere qualche goccia di olio essenziale per profumare il bucato.

Limone

Il limone non ha lo stesso effetto sgrassante degli altri rimedi citati . Tuttavia, questo vecchio rimedio della nonna può aiutarti a trattare le macchie non particolarmente visibili.

Dovrete far bollire l’acqua con le fette di limone fino a raggiungere il bollore. Trasferisci il tutto in una ciotola e aggiungi 3 cucchiai di bicarbonato.

A questo punto, bisognerà mettere in ammollo i vestiti macchiati per qualche ora, poi strizzarli e lavarli in lavatrice.

Unendo il limone al bicarbonato avrete un risultato davvero soddisfacente!

Avvertimento

Ci teniamo a ricordarvi ancora una volta che è molto importante leggere le indicazioni riportate sulle etichette di lavaggio prima di applicare i rimedi indicati.

Copy