Press ESC to close

La maggior parte delle mutandine ha una piccola tasca in fondo e probabilmente non sai a cosa serve.

Ci sono domande a cui le risposte sono ancora sconosciute. Ne fa parte il mistero che persiste intorno all’utilità di questa piccola tasca all’interno delle mutandine. Tuttavia, questa cucitura non è insignificante e ha tutti i suoi usi.

Le mutandine sono biancheria intima essenziale per evitare l’attrito con i vestiti. Tuttavia, l’interesse della piccola tasca di questo non è noto a tutti.

La vagina è un organo autopulente.

Mentre alcuni scelgono volontariamente di non indossare un reggiseno per diversi motivi, le mutandine sono necessarie quando si indossano abiti attillati. E per una buona ragione, se la vagina si pulisce da sola, alcuni elementi possono compromettere l’igiene. Tra questi, la sudorazione che favorisce la comparsa e lo sviluppo dei funghi responsabili delle infezioni fungine. Questa biancheria intima rimane quindi una garanzia di protezione per questa zona intima fragile e soggetta a irritazioni. E per una buona ragione, questo tessuto impedisce anche l’attrito esterno con alcuni indumenti attillati. Avrai senza dubbio notato che questa lingerie contiene spesso una piccola tasca all’interno.Per ora, poche persone sanno a cosa serve veramente. Tuttavia, la sua esistenza è meno innocua di quanto sembri. Ancora meglio, è molto utile. Come questa piccola tasca, quella sul davanti dei jeans che chiama. Come questa fodera, c’è un motivo per cui è su questi pantaloni popolari.

Un rivestimento protettivo della zona intima

Il nome di questa piccola tasca? Il tassello. Questa piccola cucitura al centro della biancheria ha tutti i suoi usi. Generalmente è di cotone e viene utilizzato per proteggere la zona intima dallo sfregamento degli indumenti che può provocare irritazione e prurito. Il tassello è particolarmente utile quando le mutandine sono realizzate con un materiale irritante come il poliestere o addirittura il pizzo, ma non solo. Questo piccolo pezzo di tessuto che copre il fondo di ciò che protegge dall’attrito assorbe anche tutto ciò che potrebbe essere un terreno fertile contro gli organismi patogenicome i funghi. Crea uno scudo tra mutandine e perdite e aiuta a mantenere asciutta la zona intima. Una cucitura che permette di mantenere l’igiene di questa parte del corpo particolarmente vulnerabile a causa delle mucose. La vagina è un organo con molte caratteristiche . È importante conoscerli per la loro salute.

Come adottare una buona igiene intima?

Il dottor Jean-Marc Bohbot, infettivologo, andrologo e capo dell’unità di infettività genitale e direttore medico dell’Institut Fournier di Parigi, spiega come garantire una buona salute vaginale. L’esperto sottolinea che, contrariamente a quanto crede la maggior parte delle persone, non è sufficiente sciacquare quest’area con acqua pulita. ”  Altera il film idrolipidico della pelle , che impedisce l’evaporazione dell’acqua, che porta alla disidratazione della vulva”, spiega l’infezionista. L’esperto consiglia invece di lavarsi con il pane dermatologico, un prodotto che non contiene sapone. L’alternativa è anche procurarsi un gel intimo che si trova facilmente in farmacia. Questi ultimi si adattano a queste mucose che possono essere reattive all’uso di indumenti attillati.

È sufficiente lavarsi una volta al giorno

Il medico raccomanda di vietare l’uso del bagno doccia che può aggravare i sintomi di chi soffre di micosi o secchezza vaginale. Quanto al sapone di Marsiglia, dà spiegazioni che indicano perché è assolutamente necessario non usarlo per lavarsi. ”  È troppo aggressivo e disidratante per l’area intima  “, avverte. Non c’è bisogno di insistere su più lavaggi giornalieri perché per un’igiene ottimale, una volta è sufficiente. Gli esperti consigliano di farlo a mano per evitare irritazioni e arrossamenti. Per preservare una buona igiene intima, ci sono 7 consigli da adottare nella vita quotidiana.

Copy