Indossare scarpe antinfortunistiche è fondamentale quando si eseguono alcuni lavori importanti all’interno di una casa. Questi accessori proteggono i piedi da possibili  infortuni sul lavoro.   Per sfruttare al massimo i vantaggi di queste scarpe è importante sceglierle secondo alcuni criteri. Ecco alcuni consigli pratici per scegliere le scarpe antinfortunistiche giuste per i lavori domestici.

Lavori domestici: perché indossare scarpe antinfortunistiche?

Svolgere lavori di bricolage in casa può comportare notevoli rischi di incidenti. Ogni anno la Francia registra circa 300.000 vittime di incidenti legati al giardinaggio o al fai da te. Lo schiacciamento dei piedi è   uno degli incidenti più comuni. Indipendentemente dalla qualità delle scarpe indossate durante questo lavoro, le estremità dei piedi sono le parti più vulnerabili. Ecco alcuni rischi a cui sono esposti i piedi in caso di scarpe non adatte:

  • caduta causata da scarsa aderenza delle suole,
  • tagli o piercing causati da chiodi, spine o strumenti difettosi,
  • folgorazione o elettrificazione durante lavori elettrici,
  • torcersi o bruciarsi.

Per evitare tutti questi rischi, che possono essere gravi, è consigliabile indossare  scarpe antinfortunistiche e scarpe da ginnastica  quando si svolgono i lavori domestici. Questi possono essere  ottenuti da specialisti di abbigliamento professionale . Questi tipi di scarpe proteggono efficacemente i piedi, indipendentemente dall’entità del lavoro che desideri svolgere.

Scarpe antinfortunistiche

 

Criteri per la scelta delle scarpe antinfortunistiche

Per scegliere con attenzione le scarpe antinfortunistiche è necessario definire in anticipo l’uso per il quale verranno utilizzate. Se, ad esempio, desideri realizzare lavori paesaggistici sul tuo orto , l’ideale è optare per  scarpe alte antinfortunistiche adatte sia ai lavori indoor che outdoor . Esistono anche mocassini di sicurezza pensati appositamente per la cucina. Proteggono i piedi dai frequenti incidenti registrati in questo luogo. In inverno, quando svolgi lavori all’aperto, dovresti optare per stivali antinfortunistici foderati in pelliccia per proteggere i piedi dal freddo.

Le scarpe antinfortunistiche sono soggette a determinati standard a seconda del lavoro svolto. Qualsiasi scarpa antinfortunistica completamente chiusa deve essere conforme almeno alla norma EN 20345 S1. Ciò attesta le caratteristiche di resistenza (cadute, urti, idrocarburi) delle calzature. Per avere una migliore protezione contro le perforazioni, dobbiamo  dare priorità alle scarpe antinfortunistiche con lo standard S1P . Oltre alle caratteristiche delle prime due, le scarpe standard S2 e S3 sono progettate con tomaia idrorepellente. Infine, le scarpe antinfortunistiche devono essere comode e leggere per non intralciare le vostre attività.

Altri dispositivi di protezione necessari per i lavori domestici

Per svolgere lavori domestici in sicurezza è consigliabile  indossare diversi dispositivi di protezione . Tra questi, oltre alle scarpe, troviamo in particolare:

  • il casco per la protezione della testa,
  • occhiali protettivi,
  • visiera, maschere antipolvere e vapore,
  • ginocchiere,
  • accessori per la protezione dell’udito (cuffie con cancellazione del rumore, tappi per le orecchie),
  • guanti protettivi,
  • indumenti protettivi (gilet, camicette, giacche, tute, parka, grembiuli, imbracature, ecc.).

Questo elenco  non è esaustivo . Inoltre, alcune di queste apparecchiature non sono necessarie per tutti i lavori all’interno di una casa.

Copy