Press ESC to close

L’esperto spiega come rimuovere la ruggine dai radiatori cromati e verniciati

Al giorno d’oggi, la maggior parte delle famiglie ha uno o più radiatori nella propria abitazione. Questo dispositivo genera o la diffusione del calore “duro” con un tempo di riscaldamento rapido ma in modo discontinuo oppure la diffusione del calore cosiddetto “dolce” con un tempo di riscaldamento lento e diffusione del calore continua. Se il termosifone sembra essere un elemento essenziale da avere in casa, la sua manutenzione è importante. In questo articolo scopri come togliere la ruggine dai radiatori verniciati.

Radiatore in ghisa, acciaio, alluminio o pietra… Sono diversi i materiali utilizzati per realizzare questi apparecchi di riscaldamento. Nel corso degli anni, i radiatori possono accumulare ruggine. Anche se avete effettuato da tempo lavori di verniciatura, potrebbe essere necessario un trattamento antiruggine. Per aiutarvi a combattere la ruggine sulle superfici metalliche e a mantenere il vostro radiatore in ghisa, gli esperti di un’azienda specializzata in sanitari e riscaldamento,  Aubade , vi forniscono i loro consigli.

Come rimuovere la ruggine da un radiatore in ghisa?

Comparse principalmente sui metalli, le macchie di ruggine possono anche degradare l’aspetto dei tuoi vestiti. La ruggine è una reazione chimica che risulta dalla corrosione del ferro da parte dell’ossigeno e dell’umidità.

Un radiatore in ghisa

Per rimuovere la ruggine da un radiatore in ghisa, questi esperti consigliano di riverniciare il dispositivo invece di sostituirlo. Ecco i passaggi da seguire:

1. Rimuovere i radiatori dalle relative staffe a parete

Devi smontare il radiatore
  • Prima di smontare i radiatori, considera l’utilizzo di coperture in cartone per evitare di macchiare le piastrelle e i rivestimenti del pavimento durante la verniciatura.
  • Assicurarsi inoltre di chiudere l’acqua e spurgare i radiatori prima di rimuovere i dadi del radiatore utilizzando una chiave adatta.
  • Per rimuovere lo strato di vernice originale dal dispositivo e sverniciarlo è necessario sabbiarlo. Per fare questo, devi rivolgerti a un professionista per essere sicuro di farlo nel modo giusto. Se hai un radiatore recente, puoi usare alcool denaturato o acetone per rimuoverlo.
  • Ricordarsi di indossare i guanti prima di effettuare questa operazione. Se hai l’abitudine di pulire i radiatori, raschia e strofina utilizzando una spazzola metallica o una levigatrice a nastro.
  • Recati in un negozio di attrezzi e bricolage per acquistare un prodotto antiruggine che resista al calore

2. Scegli un tipo di vernice adatto per rafforzare la protezione contro la ruggine

Scegliere una vernice adatta

Molto importante, questo passaggio ti permetterà di assicurarti che la vernice scelta resisterà al calore e donerà un nuovo aspetto al tuo dispositivo. Chiedi consiglio ad uno specialista per scegliere una vernice adatta ai radiatori in ghisa e che rimuova le tracce di corrosione senza danneggiare l’apparecchio. A volte è sufficiente una mano di vernice per rimuovere le macchie di ruggine. Ma in altri casi è necessario applicare due mani di vernice per ottenere risultati ottimali.

3. Applicare la vernice

Pittura

Leggi le istruzioni sui barattoli di vernice prima di applicare la vernice antiruggine. Generalmente la vernice deve essere diluita prima dell’uso. È necessario munirsi di una spazzola angolata per radiatori, di un rullo o di una bomboletta spray. Gli esperti consigliano di optare per il metodo con pistola ad alta pressione per ottenere un risultato all’altezza delle vostre aspettative.

Prodotti naturali per pulire i metalli arrugginiti

Se il tuo termosifone presenta solo poche macchie di ruggine o se vuoi eliminare le macchie di ruggine da oggetti in metallo, ferro o acciaio, puoi sostituire i prodotti chimici con ingredienti ecologici. Scopri alcuni consigli naturali per combattere le tracce di ruggine:

· Bicarbonato di sodio

Un prodotto multiuso

Considerato un prodotto multiuso, il bicarbonato di sodio è una polvere fine nota per le sue proprietà sbiancanti. Per rimuovere la ruggine, mescola il bicarbonato di sodio con l’acqua fino ad ottenere una pasta densa. Usando un panno in microfibra, applica la soluzione sulle macchie di ruggine. Lasciare agire per 15 minuti quindi strofinare la superficie con una spazzola. Sciacquare con acqua pulita e lasciare asciugare.

· Limone e sale

Limone e sale

Il limone contiene acido citrico, una sostanza che agisce efficacemente per rimuovere le macchie dai tessuti o dai mobili. Inizia spremendo un lime e poi versando il succo sulle macchie di ruggine. Cospargere poi con sale fino e lasciare agire per qualche ora. Utilizzare una spazzola per strofinare e lucidare prima di risciacquare con acqua tiepida.

· Aceto bianco e sale grosso

Aceto e sale grosso

Come il bicarbonato di sodio, l’aceto bianco è una soluzione naturale che presenta molteplici vantaggi. Per rimuovere la ruggine senza utilizzare prodotti abrasivi, mescolare una tazza di aceto bianco e una tazza di sale grosso. Versare il composto su ogni macchia di ruggine, quindi utilizzare una spugna per strofinare. Infine, risciacquare e asciugare la superficie interessata.

Copy