Press ESC to close

Non strappare quest’erba se cresce nel tuo giardino. Ecco perché

Se sei un appassionato di giardinaggio e hai un giardino tutto tuo a casa, sai quanto possono essere fastidiose le erbacce e a volte possono essere un vero inferno. Se invece c’è una “erba infestante” che non va rimossa o sradicata dal proprio giardino, è la portulaca! Scopri perché.

Spesso considerata un’erbaccia , la portulaca è in realtà una pianta vegetale con benefici per la salute. Ricco di antiossidanti, disintossica il corpo in modo spettacolare…

Quali sono i benefici di questa pianta così poco apprezzata e quantomeno, così poco riconosciuta al suo fair value?  

Una pianta dalle virtù insospettate 

Simile a un’erbaccia, la portulaca ha virtù insospettate. Infatti, è ricco di minerali e vitamine A, C ed E, che lo rendono un alleato della salute per eccellenza! Ricco anche di potassio, magnesio e ferro, fa molto bene a ossa e denti, al sistema nervoso, alla funzione muscolare ed è noto anche per rafforzare il sistema immunitario. 

Grazie al suo contenuto di acidi omega 3, preverrebbe le malattie cardiovascolari e favorirebbe la circolazione sanguigna. Viene utilizzato anche contro le contratture muscolari e contro le irritazioni della pelle . Per fare questo, basta strofinarlo sulla pelle. 

Inoltre, masticare qualche foglia di portulaca calmerebbe l’infiammazione della pelle e favorirebbe la guarigione di piccole ferite gengivali. La portulaca calmerebbe anche il mal di gola e le irritazioni digestive…

Se prima lo rimuovevi dal tuo giardino, non farlo più e goditi tutti questi benefici ora. 

Come cucinare la portulaca?

Puoi mangiare la portulaca semplicemente in un’insalata , cucinarla in un gratin o anche in uno stufato. Si può preparare anche come gli spinaci freschi, cotti in padella!

I gambi e le foglie di portulaca possono essere conservati anche sott’aceto, come per la preparazione dei sottaceti. Puoi benissimo incorporarlo in quasi tutte le tue insalate! Piena di acqua, è una pianta che si sposa perfettamente con la rucola o le giovani foglie di barbabietola.

La portulaca è facilissima da preparare! Basta tagliare la base dei suoi gambi, lavare le foglie sotto il rubinetto e passarle nella centrifuga per insalata.

Soprattutto, non immergere le foglie in acqua: perderanno le loro vitamine. Inoltre, la portulaca è naturalmente impregnata d’acqua! 

Precauzioni per l’uso 

Consumata cotta e cruda, la portulaca non presenta a priori alcuna controindicazione o rischio di tossicità. Tuttavia, se soffri di allergie a determinati alimenti, evita di consumarne grandi quantità, soprattutto se crudi, poiché ciò potrebbe causare effetti digestivi negativi. Si consiglia pertanto di consultare il proprio medico o un allergologo…

Copy