Le orchidee sono le preferite di molte casalinghe. Queste affascinanti piante, originarie dei tropici umidi e caldi, possono decorare sia grandi case che piccoli appartamenti urbani. Naturalmente, il più semplice è acquistarli nei negozi specializzati.

Ma se anche tu ritieni questo percorso troppo facile, allora l’articolo di oggi è dedicato a te! Esistono diversi metodi di propagazione delle orchidee: per talea, con l’aiuto di semi, dividendo il cespuglio o con aste floreali. È di quest’ultimo metodo che parleremo oggi.

COME SCEGLIERE L’ORCHIDEA?

Per la separazione dei fusti fiorali sono indicate esclusivamente piante sane e adulte, di almeno 3 anni. Inoltre, devono avere almeno 4 foglie e radici ben sviluppate. La primavera è il periodo migliore per la propagazione delle orchidee.

COME PIANTARE LO STELO FLOREALE?

Prima di tutto, è necessario separare lo stelo floreale. Disinfetta un coltello affilato e taglia l’asta con esso, vicino alla base della pianta. La sua lunghezza non deve superare i 14 cm.

Si consiglia di ungere le parti lese con una soluzione verde brillante (1:4 – una parte di verde brillante e 4 parti di acqua). Questo deve proteggere la pianta dalle infezioni e dalle successive conseguenze.

Metti il muschio di sfagno in un contenitore e inumidiscilo con acqua. Posiziona l’asta su di esso. Le sue cime devono essere nude: non coprirle con il substrato.

Affinché il substrato influenzi positivamente la crescita della pianta, elaboralo con stimolatore della crescita per orchidee. A proposito, nei negozi puoi anche trovare un substrato speciale per queste piante.

È importante creare condizioni di serra per le orchidee. Per raggiungere questo obiettivo, pianta lo stelo floreale in un contenitore di plastica, che ha piccoli fori in alcuni punti e si chiude nella parte superiore.

Ora metti il contenitore con la futura pianta in una stanza, dove la temperatura non scenda sotto i 25°C. In questo modo creerai la combinazione ideale di temperatura e umidità.

CONDIZIONI DI CRESCITA

Inumidire lo stelo piantato una volta ogni 3 giorni con l’aiuto dello spruzzatore con acqua tiepida. Sarebbe meglio posizionare la futura pianta sotto una lampada UV. Se non si dispone di una lampada di questo tipo, posizionare il contenitore su un davanzale, che non sia esposto direttamente alla luce solare.

In appena un mese dovrebbero apparire i pulcini di orchidea. Quindi puoi ripiantarli in vasi più grandi. E in 2-3 anni quelle piante ti delizieranno con la loro bella fioritura.

E le piante adulte richiedono cure sistematiche. Si consiglia di utilizzare acqua all’aglio per la loro irrigazione, in quanto ne stimola la crescita. Che le tue orchidee crescano e ti godano sempre!

Buon giardinaggio!

Copy