Press ESC to close

Per quanto tempo puoi lasciare i vestiti bagnati in lavatrice?

Dopo il frigorifero e il congelatore, la lavatrice è sicuramente uno degli elettrodomestici più utilizzati in casa. Se hai una famiglia numerosa, sai quanto sia preziosa la loro presenza in casa. Un motivo in più per mantenerlo meglio ed evitare certi errori fatali.

Sei abituato a lasciare il bucato nel cestello per molto tempo dopo un ciclo di lavaggio? Pessima abitudine. Questo è il modo migliore per danneggiare i vestiti e danneggiare alcuni componenti del dispositivo. Ecco perché dovresti avere il riflesso di rimuovere rapidamente il bucato pulito dalla lavatrice.

Rimozione dei vestiti dalla lavatrice

Perché non lasciare il bucato in lavatrice troppo a lungo?

Anche se fa bene il suo lavoro da qualche anno, ricorda che la tua lavatrice non dura per sempre. Alla fine si consuma nel tempo, più rapidamente anche se lo maneggi male e lo maneggi molto. A proposito, non è un caso che ci siano varie raccomandazioni di fabbrica di diversi produttori. Per mantenere la tua macchina in buone condizioni e mantenerne la longevità, ci sono alcune regole d’oro che devono essere rispettate. Togliere il bucato dal cestello subito dopo il lavaggio è uno di questi!

Perché questa regola dovrebbe essere seguita alla lettera? Per diversi motivi. Lasciando i vestiti bagnati all’interno, alla fine del ciclo di lavaggio, l’umidità farà il suo lavoro. Che cosa intendiamo con questo? Non ci vorrà molto perché si formi la muffa sulle fibre dei tessuti. E le ripercussioni saranno deplorevoli sia sui tuoi vestiti che su alcune parti elettriche della lavatrice. Inoltre, per evitare la catena di cattivi odori, batteri e sporcizia, gli esperti consigliano vivamente di avviare la centrifuga non appena terminato il lavaggio o di rimuovere il bucato direttamente dall’apparecchio. È anche importante tenere sempre la porta aperta per favorire una buona ventilazione e prevenire danni causati dall’umidità.

I tuoi vestiti rimasti nella macchina possono ammuffire?

Assolutamente sì!  Se lasci i vestiti bagnati in lavatrice per troppo tempo, alla fine usciranno con un odore di muffa molto sgradevole, come se non fossero stati lavati affatto. Questo di solito ti costringe a ripetere l’operazione di lavaggio! Che spreco di tempo ed energia, vero? Inoltre, per evitare questo spreco, devi solo avere il riflesso di estrarre il bucato più velocemente, metterlo nell’asciugatrice o appendere i vestiti sullo stendibiancheria. Più facile a dirsi che a farsi? Comprendiamo che ci possono essere alcune battute d’arresto, sia che tu sia troppo occupato altrove o anche fuori casa. In questo caso, devi sapere come reagire in quel momento. Se il tuo bucato inizia davvero a puzzare di muffa, non avrai altra scelta che eseguire di nuovo un ciclo di lavaggio. Per questo compito, è importante utilizzare un detersivo per bucato inodore e privo di sostanze chimiche aggressive. Opta invece per rimedi naturali, come il bicarbonato di sodio o l’aceto bianco.

Cattivo odore di vestiti

Perché il bucato ha un cattivo odore dopo un ciclo di lavaggio?

Non è la prima volta che il bucato ha un cattivo odore alla fine di un ciclo? Sarebbe quindi più saggio cercare di determinare da dove proviene la fonte del cattivo odore. Questo può derivare, come abbiamo detto, dall’umidità che devasta i tuoi vestiti quando rimangono nel cestello per troppo tempo. Ma ci sono ancora altre ragioni per l’odore di muffa. Una causa molto comune deriva da un accumulo di sporco sul funzionamento interno della lavatrice (in particolare elettrodomestici ad alta efficienza). Questo di solito include macchie di grasso, lanugine e altri residui che ostruiscono alcuni componenti. Ecco perché è sempre importante controllare i vestiti, svuotare tutte le tasche, sistemarle e optare per il pre-ammollo per eliminare alcune macchie.

Per quanto tempo puoi lasciare i vestiti nella macchina?

Rispondere a questa domanda non è un’impresa facile! Sì, perché molto dipende dalle tue abitudini di bucato. Innanzitutto, tieni presente che entrano in gioco vari fattori: il grado di sporco, il tipo di detersivo, la temperatura dell’acqua, la scelta di un ciclo di risciacquo aggiuntivo e l’aggiunta o meno di candeggina. La durata del lavaggio sarà influenzata da tutti questi fattori.

Copy