Press ESC to close

Pratico metodo per sbloccare il lavello senza smontare il sifone

Il bagno è una delle stanze della casa che richiede molta cura e manutenzione. Anche incorporando una routine di pulizia frequente per mobili, pavimenti e pareti, spesso ti dimentichi di questa parte del bagno. Infatti, dal lavello possono fuoriuscire odori sgradevoli quando questo elemento non viene regolarmente pulito.

Ecco il trucco per pulire il lavandino del bagno e liberarsi così di tutti i cattivi odori di questo luogo.

Come sbloccare il lavandino senza smontare il sifone?

Versa l'aceto bianco in una ciotola

logo pinterest

Versare l’aceto bianco in una ciotola – Fonte: spm

Non c’è niente di più fastidioso di avere  un lavandino intasato , soprattutto per via dell’odore estremamente sgradevole che emana. Ciò è causato da depositi di calcare e residui di cibo attaccati al tubo. Fortunatamente, esiste un trucco efficace che ti semplificherà la vita e ti aiuterà a pulire il lavandino in soli due passaggi.

Scopri questo metodo molto semplice per sbloccare il lavandino grazie all’utilizzo di un prodotto naturale ed evitare così determinate soluzioni chimiche.

L’aceto ha proprietà disinfettanti, motivo per cui viene utilizzato per pulire le superfici più difficili della casa. L’aceto sblocca anche gli scarichi. Il segreto è versare una tazza di bicarbonato di sodio, poi una tazza di aceto nel lavandino. Lascialo acceso tutta la notte, noterai subito la differenza!

Come sbloccare gli scarichi con l’acqua calda

Una ciotola di bicarbonato di sodio

logo pinterest

Una ciotola di bicarbonato di sodio – Fonte: spm

Il bicarbonato di sodio  può essere utilizzato anche per sbloccare i lavandini o gli scarichi delle vasche da bagno. Se mescoli questo ingrediente versatile con l’aceto, avrai la combinazione perfetta per eliminare i residui di cibo dallo scarico del lavandino.

Questo metodo è altrettanto efficace per i lavelli in acciaio inossidabile come per qualsiasi altro lavello in materiale diverso. Ti servono solo poche cose, come acqua, bicarbonato di sodio e aceto, una spugna e guanti di gomma.

Fai bollire una pentola d’acqua con un quarto di bicarbonato di sodio. Quindi versa la soluzione direttamente nello scarico, sopra il quale aggiungerai mezzo bicchiere di aceto. Infine è importante lasciare agire la miscela per circa 10 o 15 minuti nel tubo di scarico.

Come eliminare il calcare in bagno?

Puoi anche usare il bicarbonato di sodio per rimuovere il calcare dal bagno.

  • Mescola il bicarbonato di sodio (1/2 tazza) con il perossido di idrogeno (2 cucchiai) per fare una pasta.
  • Usando una spugna, stendi la pasta su tutte le superfici del tuo bagno dove noti delle squame.
  • Lasciare agire la miscela per 20-30 minuti.
  • Strofinare con una spugna per rimuovere prodotto e calcare.
  • Risciacquare la superficie con abbondante acqua.

Infine, non dimenticare di  pulire lo  specchio del bagno. Sul vetro, infatti, si accumula una grande quantità di polvere e umidità, quindi è importante utilizzare una soluzione specifica a base di aceto bianco per pulire il vetro e asciugarlo con un panno in microfibra.

L’aceto e il bicarbonato di sodio sono ingredienti miracolosi non solo per pulire tutte le parti e le superfici della casa, ma possono anche essere usati efficacemente per sbloccare i lavandini del bagno e rimuovere il calcare ostinato.

Copy