Tra gli insetti volanti, uno dei più temuti non è altro che il calabrone. Con il suo forte ronzio, non appena si avvicina, salti e subito ti fai prendere dal panico. Calmati, non ti attaccherà mai senza motivo! Detto questo, se ha la reputazione di spaventare le persone, è perché i suoi morsi possono essere pericolosi. Ma, state tranquilli, questo è ancora estremamente raro. Non importa, non li vuoi intorno! Non preoccupatevi, per sbarazzarvene ci sono alcuni trucchi infallibili, e senza nemmeno ricorrere a sostanze chimiche. Scopri i nostri rimedi casalinghi.

Cosa attrae di più i calabroni?

Un vespaio

I calabroni hanno l’abitudine di costruire i loro nidi nelle cavità degli alberi e nelle loro cime. Spesso usano anche la fibra di legno per costruire sedili in soffitta o sotto i tetti. Se il tuo giardino è ben fornito di alberi e fogliame, non c’è da meravigliarsi che appaiano questi insetti. In alcuni casi isolati e abbastanza rari, possono essere attratti dalle abitazioni umane, ma non c’è bisogno di temerli troppo, poiché non sono aggressivi e non ti attaccheranno deliberatamente. Noti una presenza costante di questi calabroni nel tuo giardino? In questo caso, dovremmo cercare di identificare ciò che può attrarli così tanto. Ecco alcune idee:
  • Odori dolci: per lo più fruttati, anche marci. I calabroni amano l’uva, le mele, le pere e le ciliegie. Come trucco, puoi usare questi frutti come esca per intrappolarli.
  • Questi insetti volanti amano il profumo di resina di alcuni alberi, in particolare lillà, betulle, salici e frassini. Se li hai, ci sono buone probabilità che siano in agguato.
  • Luci in casa: Di sera, come per la maggior parte degli insetti, anche i calabroni saranno attratti dalla luce del soggiorno o della camera da letto se le finestre sono aperte.
  • Fonti d’acqua all’aperto: fontane, cisterne per l’acqua piovana, piscina.
  • Stoccaggio del legno in decomposizione sul terreno.
  • Li trovate mai a terra, soprattutto nelle tane abbandonate dagli animali? Attenzione, ogni movimento in superficie può essere interpretato come una minaccia alla loro incolumità. Possono quindi diventare aggressivi e pericolosi, soprattutto per i bambini.

Come si fa a spaventare i calabroni?

Sebbene siano utili all’ecosistema e si sbarazzino anche delle fastidiose mosche, se sei davvero preoccupato per la presenza di calabroni, puoi tenerli lontani da casa tua attraverso metodi naturali senza danneggiarli. I nostri consigli fatti in casa faranno il trucco perfettamente!

1. Fragranze repellenti

Tutti temiamo le punture di vespe, api o calabroni. E quando questi insetti volano intorno a noi, siamo subito molto disturbati. Cosa c’è di più spiacevole che pranzare in terrazza, fare un barbecue o bere un drink con gli amici, circondati da questi visitatori indesiderati? A volte è persino insopportabile, non è vero? Ma non è nemmeno necessario usare il modo forte. Perché ricorrere sistematicamente a insetticidi chimici che li uccidono e inquinano l’ambiente? Sapevi che semplici aromi naturali possono irritarli e spaventarli notevolmente? Quindi puoi fare affidamento, ad esempio, sul potere dell’aceto o dell’olio essenziale di chiodi di garofano. C’è tutta una serie di ingredienti i cui odori sono insopportabili per i calabroni: limone, basilico, menta, maggiorana, timo, assenzio, eucalipto, aglio, olio dell’albero del tè o l’aroma del caffè tostato. Volete godervi una bella giornata di sole all’aria aperta? Come fare?
  1. Basta bruciare alcuni chicchi di caffè in un contenitore e l’odore si diffonderà ovunque. Assicurati che questi parassiti non si presentino più.
  2. Allo stesso modo, se allestisci metà di limone guarnite con chiodi di garofano nella zona, avrai pace per un bel po’.
  3. Se sei riuscito a trovare i nidi di vespe o calabroni, considera di spruzzarli con l’aceto, alla fine li abbandoneranno.
  4. Meglio ancora, sapevi che ci sono nidi finti disponibili nei negozi? È sufficiente posizionare questi oggetti artificiali in determinati angoli per far sembrare che questo territorio sia già occupato.

2. Trappola fatta in casa

Nelle belle giornate estive, preferiamo di gran lunga consumare i nostri pasti all’aperto, in giardino o in terrazza. È molto più divertente, ovviamente. Il problema è che le bevande zuccherate e la frutta vengono lasciate sul tavolo. Di conseguenza, tutti questi insetti volanti sono invitati a venire a banchettare allo stesso tempo. Quindi, come si fa a impedire loro di avvicinarsi? Devi essere intelligente e utilizzare un metodo che è già molto popolare e collaudato. Si tratta di attirarli con una bevanda zuccherata in barattoli o bicchieri per intrappolarli. Il problema è che, a differenza delle mosche che spesso ci cascano, i calabroni o le vespe riescono ad uscirne. Quindi, l’idea sarebbe quella di creare una trappola più adatta a contrastarli. Come fare?
  1. Prendi una bottiglia di plastica di acqua minerale
  2. Tagliare il collo (senza cappuccio)
  3. Mettilo a testa in giù nella bottiglia, fungerà da imbuto che intrappolerà gli insetti.
  4. Versando un po’ di succo dolce all’interno, sarà l’esca perfetta per attirarli.
https://www.youtube.com/embed/WYCkwomSbio

3. Piante

Lavanda in barattolo

Eh sì, certo, puoi contare anche sull’aiuto di alcune piante i cui profumi allontanano magicamente questi insetti. Questi includono lavanda, menta, maggiorana, timo, alcune specie di gerani, melissa, timo limone e persino viole del pensiero selvatiche. Se li hai in vaso, sentiti libero di metterli sul balcone, sul terrazzo, sul davanzale della finestra e in giardino. Avrai di nuovo la tua tranquillità in pochissimo tempo!

4. Caffè

Come abbiamo discusso sopra,  il caffè  è un potente rimedio naturale per api, vespe, calabroni e persino cimici dei letti. E questo grazie al suo aroma forte e intenso. Come fare?
  1. Bastano pochi granelli per bruciare il fumo denso nell’ambiente. E presto, puoi dire addio a tutti quegli invasori!
  2. Mettine un po’ in un contenitore ignifugo o in un posacenere da installare su un davanzale o in giardino.

5. Bucce di cetriolo

Bucce di cetriolo

Ancora più sorprendentemente, anche  le bucce di cetriolo  sono note per spaventare questi insetti. Basta posizionarli intorno alle sedie a sdraio in giardino o sui davanzali delle finestre. Sarà una barriera super comoda!

6. Compresse di canfora o naftalina

Un altro metodo collaudato: queste compresse hanno un odore intenso, più forte dell’aglio stesso, e dissuaderanno perfettamente i calabroni dal darti fastidio. Mettili in piccoli sacchetti e tienili vicino a porte o finestre.

FYI

Infine, la prevenzione rimane l’arma più formidabile per evitare che gli insetti volanti entrino in casa o costruiscano un nido. Vi invitiamo quindi ad investire in buone zanzariere da installare sulle finestre. Ricordati inoltre di sigillare eventuali crepe lungo i muri perimetrali con stucco o stucco. Allo stesso modo, le cavità delle pareti devono essere riempite con schiuma espansa. Controllare periodicamente soffitte o persiane, si tratta di aree in cui spesso si forman
Copy