Alcuni vestiti restano in letargo per diversi mesi nell’armadio. L’unico svantaggio è che potresti ritrovarti con vestiti che odorano di muffa. Anche lavarli non eliminerà il problema, perché la causa viene dal tuo armadio. Ecco alcuni consigli della nonna per eliminare l’odore di muffa dall’armadio senza prodotti chimici, così che i tuoi vestiti abbiano sempre un buon profumo, anche se li butti via.

I nostri vestiti potranno essere puliti, ma assorbono comunque l’odore di chiuso e di chiuso che regna nel nostro armadio e che ci fa capire che dobbiamo agire per alleviare questo inconveniente.

Da dove viene questo odore di muffa?

Chiusi tutto il giorno, riparati dal sole e dalla luce, gli armadi risentono rapidamente dell’umidità. Quest’ultimo,  oltre a ricoprire i vestiti di odore di muffa, danneggia il bucato e porta alla proliferazione di funghi.

I consigli naturali che ti offriamo ti permetteranno di liberarti di questa umidità che causa cattivi odori, ma anche di profumare i tuoi vestiti con piacevoli fragranze.

Come togliere l’umidità e neutralizzare i cattivi odori dalla credenza?

1. Riso

Il riso è un ottimo ingrediente per assorbire l’umidità. Inoltre, è rinomato per venire in aiuto dei telefoni accidentalmente immersi nell’acqua. Questo ingrediente può quindi essere utilizzato anche nella vostra dispensa. Per fare questo, riempi dei piccoli sacchetti di stoffa con il riso e mettili negli angoli della credenza. Se vuoi anche liberare i tuoi mobili dall’umidità e profumarli con un bel profumo, valuta la possibilità di mettere dei fiori di lavanda essiccati nel tuo armadio. Potete metterli in un fazzoletto o anche in un calzino che legherete.

2. Arancia e chiodi di garofano

Questo duo farà molto bene al tuo guardaroba e anche al tuo olfatto. Per fare questo, prendi un’arancia e tempestala di chiodi di garofano. Quindi posizionalo sul fondo dell’armadio. Questo pratico consiglio contro i cattivi odori seccherà l’aria dell’ambiente e profumerà il contenuto del tuo armadio.

3. Fondi di caffè

I fondi di caffè sono un ingrediente che può essere utilizzato anche per le pulizie domestiche. È un antiodore molto efficace per eliminare i cattivi odori, in particolare quelli di muffa, umido o muffa. Senza contare che permea la vostra dispensa e la vostra biancheria con l’aroma del caffè che addolcisce le narici degli amanti di questo sapore amaro. Per maggiore comodità, valuta la possibilità di mettere i fondi di caffè in piccoli sacchetti di stoffa, che puoi tenere in fondo all’armadio.

4. Bicarbonato di sodio

Il bicarbonato di sodio è un deodorante naturale noto per assorbire l’umidità ed eliminare gli odori sgradevoli, anche quelli più ostinati. Per fare questo, puoi riempire metà di un contenitore di vetro con bicarbonato di sodio e posizionarlo in fondo alla credenza che odora di muffa, per purificare l’aria dell’ambiente e assorbire gli odori persistenti.

Per avere un profumo gradevole, puoi aggiungere qualche goccia di olio essenziale a tua scelta a questo deodorante per ambienti, come olio essenziale di cedro dell’Atlante per un profumo legnoso, olio essenziale di limone o arancia per un profumo fruttato o olio essenziale di lavanda o camomilla per un profumo floreale. Infatti, potete anche prendere un dischetto di cotone imbevuto dell’olio essenziale che preferite e metterlo su una mensola dell’armadio per impregnare i mobili di un gradevole profumo.

Bustina in tessuto per profumare i vestiti - provenienza: spm

Come possiamo evitare che questa umidità si ripeta?

Per prevenire l’umidità negli armadi, è necessario arieggiarli spesso e fornire loro un po’ di calore. Per fare questo, si consiglia di aprire regolarmente armadi e finestre per garantire una migliore ventilazione, soprattutto nelle giornate soleggiate per lasciare che i raggi solari penetrino nella stanza.

Senza dimenticare che è bene riporre la biancheria nell’armadio solo quando è completamente asciutta per evitare lo sviluppo di funghi e quindi di muffe.

Infine, è importante pulire spesso l’armadio, con una frequenza di una volta ogni 6 mesi. Per quello :

  • Svuota il tuo armadio da vestiti, asciugamani o qualsiasi altra cosa.
  • Rimuovere la polvere accumulata negli angoli e sui bordi utilizzando un aspirapolvere.
  • Pulisci le superfici dell’armadio con una spugna in microfibra. Se hai mobili in legno, assicurati di utilizzare un detergente adatto.
  • Lascia la credenza aperta per circa 30 minuti per aerarla e poi passa un panno asciutto su tutti i ripiani per assicurarti che non ci siano più tracce di umidità.
  • Puoi riporre in fondo alla credenza bustine o bicchieri contenenti i prodotti che abbiamo visto sopra.
  • Infine, sistema i tuoi vestiti nell’armadio senza impilarli per evitare qualsiasi disordine che impedisca la ventilazione all’interno dell’armadio.

Con questa serie di ingredienti naturali a cui puoi aggiungere anche scorza di limone, aceto bianco o carbone attivo, potrai dire addio all’odore di muffa che persiste nella tua dispensa.

Copy