Press ESC to close

scopri qual è il momento perfetto per annaffiare le tue piante da giardino in fiore in estate.

In estate, quando fa caldo, le piante tendono a perdere più acqua ea seccare. Oltre a mantenerli idratati, l’acqua è un elemento vitale che aiuta a trasportare i nutrienti dal terreno alle cellule vegetali. Detto questo, scopri qual è il momento perfetto per innaffiare le tue piante da giardino in fiore in estate.

Per prenderti cura dei tuoi fiori in estate ed evitare che si secchino, è importante conoscere il momento ideale per annaffiare le tue piante fiorite ed evitare quindi la perdita d’acqua.

Quando dovrebbero essere annaffiati i fiori del giardino in estate?

innaffiare i fiori

logo pinterest

Innaffiare i fiori. Fonte: spm

In estate, il momento migliore per annaffiare le tue piante da fiore è la sera.  In questo modo le piante assorbono meglio l’acqua  e quindi si limita la perdita di acqua  per evaporazione che impedisce alle piante  di  idratarsi correttamente.

Suggerimento:  per evitare che i tuoi fiori, ma anche le tue piante dell’orto, secchino sotto l’effetto del caldo, è importante controllare regolarmente lo stato del terreno. Per le piante affamate d’acqua, innaffiale  non appena il terreno si asciuga in superficie.  Le piante con un fabbisogno idrico medio dovrebbero essere annaffiate  quando il terreno è asciutto a circa 5 cm di profondità. Tuttavia, le piante con un basso fabbisogno idrico possono essere annaffiate solo quando il terreno è asciutto per 8 o 10 cm.

Come innaffiare con successo i fiori in estate?

Prenditi cura dei fiori del giardino

logo pinterest

Prenditi cura dei fiori in giardino. Fonte: spm

Quando fa molto caldo, è consigliabile annaffiare le piante in modo abbondante,  ma meno spesso. Anzi, annaffiare le piante in piccole quantità, tutti i giorni, è una pessima idea, e non a caso  le piante sviluppano, in questo caso, il loro apparato radicale solo in superficie,  e non in profondità. Detto questo,  innaffia generosamente i tuoi fiori,  ma distanzia le innaffiature.

Per idratare meglio il terreno e le radici delle piante da fiore, puoi annaffiare le tue piante in due passaggi. Questo permette di inumidire leggermente il terreno prima,  in modo da favorire l’infiltrazione dell’acqua in profondità  durante la seconda annaffiatura. Inoltre, l’acqua evapora meno rapidamente quando è profonda.

Inoltre, assicurati di annaffiare ai piedi delle tue piante da fiore,  senza bagnare il fogliame.  Oltre a idratare efficacemente le piante, questa tecnica permette di risparmiare acqua e  prevenire la comparsa di erbacce  e parassiti come le lumache. Senza contare che mantenendo asciutto il fogliame si evita l’umidità  che provoca malattie fungine. Per annaffiare direttamente ai piedi delle tue piante fiorite, usa l’annaffiatoio,  ma senza la testa. Questo si chiama aspersione. Si noti che si consiglia anche un sistema di irrigazione a goccia, soprattutto perché consente di risparmiare acqua.

Per fornire alle tue piante da fiore una migliore idratazione,  considera di diserbare il tuo giardino.  In effetti, anche le erbacce hanno bisogno di acqua e quindi  competono con i tuoi fiori.  Detto questo, diserbare il giardino consente alle tue piante da fiore di beneficiare dell’irrigazione da sole.

Diserba il giardino

logo pinterest

Diserba il giardino. Fonte: spm

In estate anche la pacciamatura può aiutare a mantenere fresco il terreno  e quindi a distanziare  le annaffiature. Per fare questo, metti semplicemente della paglia ai piedi delle tue piante. Oltre a mantenere fresco il terreno, la pacciamatura consente anche di risparmiare acqua e tempo.

Innaffiando le tue piante fiorite la sera e seguendo queste regole di irrigazione, sarai in grado di idratare adeguatamente i tuoi fiori e proteggerli dall’inaridimento.

Copy